Foto, Video, Scanner : come “estendere” lo Smartphone

Sempre più come un PC portatile :  ormai il nostro smartphone gode di tali possibilità di “estensione” da rendersi sempre più utile e compagno delle necessità quotidiane : foto, scansioni, mail, traduzioni, security, creazione doc word ed excel…

Per lavorare o per esigenze comuni lo strumento si “estende” grazie ad App che gli permettono di fare qualunque cosa.

Ecco qualche esempio : App che “estendono” il nostro device e lo rendono indispensabile.

Tradurre con lo smartphone.

Come indicato anche in un nostro recente post sulle traduzione on line e offline,  è uso comune utilizzare lo smartphone come assistente traduttore.

Google Translate è gratuito ed è certamente il più famoso.

E’ fruibile sia con sistema operativo Android che Apple iOS , permette anche di inquadrare un testo con la fotocamera del nostro device e ottenere direttamente la traduzione in 37 lingue.

In ogni caso i più frequenti utilizzatori hanno notato quanto stia diventando sempre più preciso nel cogliere il senso reale delle frasi, gap che ad oggi ne fa un elemento di critica per molti utenti più esperti.

Scannerizzare con lo smartphone.

Molti ancora se lo domandano :  la fotocamera dello smartphone può funzionare come uno scanner?

Ebbene si, e certamente sono due le App che in questo caso consigliamo : una fra le più scaricate e apprezzate è certamente Cam Scanner , adatta a tutti i sistemi operativi, e utilizzabile sia da smartphone che da Tablet.

Una seconda App gratuita e apprezzabile, per Apple iOS, è  Evernote scannable che permette di fare scansioni di qualità piuttosto alta, e in più i risultati delle scansioni possono essere condivisi, via Mail, App , e Social network.

Sorvegliare con lo smartphone.

Sono già in molti che hanno installato l’app per visionare da smartphone le telecamere installate a casa, accertandosi che non stia succedendo nulla che al rientro ci possa sorprendere negativamente.

Ma c’è di più : con uno smartphone aggiuntivo a disposizione è possibile “convertirlo” in una vera e propria videocamera di sorveglianza.

Quindi scaricarvi una fra le seguenti app :  Tiny cam monitor, Camio  oppure At Home Camera.

Al pari di una fotocamera registrerà e avviserà in caso di allarme.

Archiviare  con lo smartphone. 

Google Drive è ad oggi uno fra i cloud più utilizzati , insieme a Dropbox , per archiviare in remoto documenti, foto, musica, e file vari.

Archiviare sulla nuvola significa liberare memoria nel nostro device, e questo lo rende più veloce e in grado di realizzare ulteriori foto, filmati, file, che senza memoria libera non potrebbero esser più ospitati.

Ne gioveranno le prestazioni del vostro smartphone, ed eviterete di restare in panne attribuendogli eccessiva lentezza.

Adesso sapete perchè, e sapere cosa fare : liberarlo!  Archiviare in cloud.