Visita al Quirinale : ora con Quirinale 3D VR

Roma-Palazzo-QuirinaleQuirinale 3D VR è sostanzialmente un software di ricostruzione 3D del Palazzo del Quirinale realizzato e progettato dalla società italiana di ingegneria Geocart.

Consente di navigare precisamente in otto stanze ricostruite al computer tramite un’esperienza unica nel genere e di interagire oltretutto con le opere d’arte.


Nel dettaglio è un programma scaricabile gratuitamente direttamente dal sito del Quirinale (clicca qui) ed installabile sui vostri computer sia con sistema operativo Windows che Mac.

Potete inoltre utilizzare anche i visori Oculus Rift per un’esperienza immersiva più dettagliata, è infatti possibile utilizzare il software su qualsiasi lettore multimediale.

Visitare la residenza del Presidente della Repubblica italiana ora è possibile.

Anche in modo digitale.

Fu presentato a Roma a inizio 2016 il progetto della digitalizzazione in 3D del Palazzo.

E’ stato ben’accolto da tutti gli appassionati sia del genere in 3D che amanti dell’arte.

In particolare riprese in modo dettagliato: decorazioni, affreschi, monumenti, sculture e minuziosi particolari.

Tutte fotografate in modo accurato sino a comporre un mosaico di oltre 120.000 fotogrammi e circa 800 rilevazioni laser.

La sfida” spiega Luca Curto, curatore scientifico del progetto.

“E’ stata applicare tecnologie normalmente usate per il rilievo terrestre (una sorta di tac per il territorio) ad un contesto complesso come quello del piano nobile del Palazzo”.

L’azienda che si è occupata dell’ambizioso progetto non ne è certo nuova.

Sono infatti i fautori anche della ricostruzione 3D della Cripta del Peccato originale di Matera.

Con il Quirinale però hanno avuto modo di sviluppare nuove tecnologie sicuramente più complesse, considerata anche la vastità dell’ambiente.

Il tour che potrete intraprendere direttamente online consta di circa 60.000 mq di superficie incluse le stanze della residenza che hanno ospitato 30 Papi, oltre ai regnanti di Casa Savoia.

“Abbiamo superato i limiti tradizionali delle ricostruzioni in realtà aumentata, dando al pubblico la possibilità di svolgere un tour immersivo, proprio come se si trovasse in quegli spazi, ma anche di poter vedere dettagli che sfuggirebbero normalmente all’occhio umano, come quelli degli stucchi e degli affreschi sui soffitti, ad un’altezza di 21 metri”.

Attualmente sono disponibili solo 8 stanze (delle 36 che compongono al residenza) ma i lavori per un’espansione sono già a buon punto.

Fisicamente è possibile visitare il piano Nobile del Quirinale.

Ma solo effettuando una prenotazione; magari gli diamo un’occhiata prima digitalmente.

In un secondo momento decidiamo.

Il progetto ovviamente oltre che ad essere un motivo di orgoglio per tutti gli italiani, è sicuramente un ottimo spunto per tutti coloro che non hanno la possibilità di visitarlo da vicino.

 


Condividi il contenuto su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*