Le app per l’editing fotografico

Ammettiamolo: oggi tutti scattiamo foto da smartphone, e in molti abbiamo quindi bisogno di applicazioni per modificare le immagini scattate, oppure che possano consentirci di ottimizzarle per usi diversi, o semplicemente migliorarle eliminando qualche difetto di troppo.

Per questo ci apprestiamo a recensire le app per l’editing fotografico utili a migliorare alcuni parametri delle nostre immagini.

Si tratta di veri e propri software di postproduzione fotografica, utilizzabili direttamente da smartphone.

Ecco le 5 che portiamo alla vostra attenzione.

Photoshop Express

Partiamo con l’app di editing fotografico più conosciuta, l’eccellenza nel fotoritocco.

Photoshop Express rappresenta una derivazione molto semplice del celebre software di fotoritocco. In questa versione mobile gratuita è possibile utilizzare alcuni strumenti disponibili anche sulla versione desktop.

Disponibile sia per Android che per IOS.

Si può intervenire sui colori, sui contrasti e sulla luminosità ma anche togliere gli eventuali occhi rossi. Non è secondario nemmeno questo dettaglio : ben 2 GB di spazio web per l’archiviazione gratuita delle immagini.

In più mette a disposizione un gran numero di filtri fotografici, e può risultare utile anche consultare le q&a presenti sul sito adobe.

Snapseed

Snapseed è disponibile sia per Android che per iOS e rappresenta sicuramente una delle soluzioni più interessanti e può competere sicuramente con Photoshop Express.

La piattaforma è proprietà di Google, e questo garantisce spalle coperte per uno sviluppo costante e continui aggiornamenti.

L’applicazione torna utile anche per postare le foto sui social, che poi è una delle mete ideali di chi ama scattare foto da smartphone.

Tra l’altro la gestione risulta sempre semplice e i risultati di grande efficacia : notevoli i filtri messi a disposizione, a partire dal filtro “Drama” (effetti drammatici per foto con di impatto) agli effetti “Grunge“, con vasta scelta delle gamme di colori.

Consente di intervenire su differenti parametri a cominciare dalla saturazione, colori e contrasti.

Pixlr

Pixlr presenta oltre 2 milioni di funzioni. Sicuramente è una delle più note app per l’editing fotografico.

Anche in questo caso è possibile utilizzare filtri e intervenire su un gran numero di dettagli delle immagini.

L’utilizzo pratico risulta molto più semplice di Snapseed. Quest’ultima infatti potrebbe suggerire a molti  un aspetto più professionale.

In Pixlr risulteranno molto utili le funzionalità per il miglioramento dei selfie.

Anche Pixlr è disponibile sia per Android che per IOS.

Afterlight

Concludiamo con Afterlight, perfetta per migliorare le immagini scattate di notte che presentano delle piccole imperfezioni.

Grazie all’utilizzo di circa 80 filtri e diversi preset, tra i quali scegliere quello più adatto per ogni singola esigenza. Le modifiche possono essere messe in atto in pochi secondi.

Concepita sia per smartphone Android che per IOS.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print