Vendite console : analisi del trend

Diffusi i dati vendite PS4 e altre console Sony analisi del trendCommento e analisi dei dati aggiornati sulle vendite di PS4, Nintendo Wii, Xbox one, elementi di gradimento del pubblico, evoluzioni tecnologiche e prospettive.

Le vendite di console non conoscono crisi.

Andiamo con ordine : il lancio ad inizio 2014 della console di casa Sony fu un successo clamoroso. Esaurite tutte nel giro di poco tempo con la cifra record di oltre un milione di pezzi nel giro di 24 ore. Certamente aveva ben pesato l’attesa nutrita dalle presentazioni che il produttore aveva scientificamente architettato nel pre-lancio della nuova nata.

In Italia la presentazione avvenne a Castel Sant’Angelo (Roma) e in tutta Europa fu un vero successo : nel Regno unito, in Germania.
In patria giapponese del prodotto furono esaurite le scorte in tempi molto ristretti.

Nel giro di pochi mesi PS4 divenne seriamente leader del mercato.

classic_tomb_raider

Tomb Raider

…E il successo non conosceva tregua. A giugno 2014 Sony annunciava di faticare a rifornire i magazzini europei a causa delle richieste che andavano aldilà del prevedibile.

Nonostante il taglio del prezzo operato, di li a poco, dal diretto concorrente (la Xbox di Microsoft) a luglio 2014 la PS4 risultava la console più venduta negli USA.

Si pensi che sono in Italia a luglio 2014 le vendite si assestarono a ben 628.495 unità, delle quali però 370.000 circa vendute nei dieci giorni successi al lancio e le residue 260.000 circa nei rimanenti 4 mesi dell’anno.

Questo successo clamoroso ebbe un effetto ossigenante per i conti di tutta la casa madre.

Dopo un periodo di crisi profonda che portava con se conti in rosso e numerosi licenziamenti, PS4 contribuiva in modo determinante a far riemergere l’azienda riportandola ad un attivo che non vedeva da tempo.

Solo nel primo quarter 2014 aveva venduto oltre 3,5 milioni di unità.

Nel Marzo 2015 Sony annunciava al mondo di valicare il traguardo di ben 20 milioni di console vendute nel mondo, e il risultato arrivava a 1 anno e 4 mesi dal lancio.

I dati aggiornati a novembre 2014 porterebbero a 14.406.835 il numero (stratosferico) di PS4 vendute, seppur il record per unità vendute nel primo anno di vita spetterà ancora a Nintendo Wii, con ben 15.192.774 milioni di pezzi.

A marzo 2015 viene programmato il lancio in Cina di PS4 e nel giro di 4 mesi viene ufficializzato il nuovo modello “Ultimate Player Edition” che monta a bordo 1 TB di Hard Disk, passaggio fondamentale per rispondere a Microsoft che nel frattempo per reggere la concorrenza punta su un’evoluzione tecnologica di Xbox.

Contestualmente anche un secondo nuovo modello vede la luca in quei giorni : “CUH-1200” , che aldilà di un restyling estetico molto visibile, che andava dall’involucro esterno fino ad integrare i tasti fisici, permetteva un risparmio di energia di quali il 10% inferiore ai precedenti modelli, e altrettanto di peso inferiore rispetto ai fratelli maggiori.

OLYMPUS DIGITAL CAMERANel contempo la concorrenza del piccolo Nintendo 3DS che solo in Italia tra il 30 giugno 2014 e il 6 luglio 2014 vendeva ben 27.338 unità e di Wii U.

Anche in Giappone si sono affermate sempre più nel tempo le console portatili.

Anche nel mondo del videogames la portabilità diviene una necessità.

Un dettaglio sempre più apprezzato e ricercata dai consumatori.

 

Uno sguardo ai giochi?

Il gioco PS4 più venduto è Watch Dogs, vero e proprio best-seller della PS4, con 12.783 copie. Molte, si direbbe a guardare il numero ma in verità non sono affatto tante, anche perché pensate che Mario Kart 8 per Wii U, nel medesimo periodo di tempo, ha venduto 19.386 copie.

Tornando alla console…

Nel corso degli anni Sony ha integrato più soluzioni possibili per farne una vera porta di accesso al mondo esterno : dalla riproduzione Remota, grazie alla quale sia con uno smartphone che con un tablet, è possibile interagire, alla connessione wireless, grazie alla quale i giocatori possono usufruire della maggior parte dei videogames dal divano e senza cavi.

Mentre si prova a solleticare l’utente con la comodità d’uso, PlayStation App (per iOS e Android) consente la gestione del download di nuovi videogames, di avere aggiornamenti sulle attività degli amici, di controllare la PS4 a distanza.

Senza dimenticare mai il lato sociale : attraverso SHARE, il pulsante presente sul controller (chiamato DualShock 4) il videogamer può condividere screenshot o gameplay di gioco, fino a caricarne i video sul web, anche attraverso Facebook, Twitter e YouTube e a trasmettere live attraverso servizi come Twitch, Ustream e YouTube, con cui gli amici possono visualizzare da casa propria e commentare in tempo reale, anche da altri browser o da altri dispositivi.

Ed è qui che si arriva alla rivoluzione “Share Play”, grazie al quale un utente, tramite il collegamento da internet, può invitare un altro giocatore a misurarsi in una sfida, pur se questa modalità prevede “PlayStation Plus”, opzione a pagamento in abbonamento.

Tutte queste evoluzioni tecnologiche hanno portato ulteriori risultati.

Nel 2015  : la comunità videoludica ha emesso la propria sentenza : il mercato è dominato senza dubbi da PlayStation 4.

Fra le vendite totali delle tre console principali (ovvero Sony Playstation, Microsoft Xbox, Nintendo Wii) Sony scava un abisso con le concorrenti.

Basti pensare che i dati aggiornati danno PlayStation 4 in Europa ad un market share del 68%.
Xbox One molto staccata con il 25%.
Nintendo Wii U con il residuo 7%.

Nel 2016  :  la solfa non cambia : dati del mese di febbraio (fonte NPD) , PlayStation 4 continua sulla scia della sua supremazia di vendite, rispetto ai concorrenti , sul mercato USA.
Sony rimane saldamente in testa sia negli USA che nel resto del mondo

Il business mondiale dei videogiochi muove circa 100 miliardi di euro : fra questi le console imperano e prevalgono su tutto il resto.

Nel 2019 le console sono ancora le regine del mercato videoludico.

Nonostante l’avanzare del PC come piattaforma sulla quale giocare, tra le console attuali la più venduta è la PlayStation 4 di Sony, un autentico successo commerciale sin dal suo lancio nel 2013, specialmente se andiamo a considerare tutti i servizi secondari in abbonamento collegati alla piattaforma.

Al secondo posto troviamo il Nintendo 3DS, lanciato nel 2011 e che a breve andrà in pensione.

Al terzo e al quarto posto, tra le console dell’attuale generazione, troviamo rispettivamente Xbox One e Nintendo Switch.

Se volessimo fare un confronto tra generazioni, ecco l’elenco delle vendite totali delle console, sia di quelle attuali che di quelle del passato (tra parentesi la data di rilascio sul mercato):

  1. PlayStation 2 – 155 milioni di unità (2000)
  2. Nintendo DS – 154 milioni di unità (2004)
  3. Game Boy, Game Boy Color – 118,69 milioni di unità (1989, 1998)
  4. PlayStation – 102,49 milioni di unità (1994)
  5. Wii – 101,63 milioni di unità (2006)
  6. PlayStation 4 – 96,8 milioni di unità (2013)
  7. PlayStation 3 – 87,4 milioni di unità (2006)
  8. Xbox 360 – 84 milioni di unità (2005)
  9. Game Boy Advance – 81,51 milioni di unità (2001)
  10. PlayStation Portable – 80/82 milioni di unità (2004)
  11. Nintendo 3DS – 75 milioni di unità (2011)
  12. NES – 61,91 milioni di unità (1983)
  13. SNES – 49,1 milioni di unità (1990)
  14. Xbox One – 41 milioni di unità (2013)
  15. Nintendo Swicth – 34,74 milioni di unità (2017)

Da questa top 15 si può evincere come il mercato delle console sia in ottima salute, anche se molti giocatori stanno migrando al gaming su PC.

Chissà se le cose rimarranno uguali con la prossima generazione di console.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...