E’ finalmente arrivata la prima release di Fortnite

Il nuovissimo Fortnite, ovvero un gioco ‘cooperativo’ di sopravvivenza che è stato in sviluppo per diversi anni.

Dopo oltre un anno è finalmente arrivata la prima release da Epic Games.

Giocando a Fortnite ci si rende conto fin da subito di come sia semplice ‘ambientarsi’.

In un tempo che mediamente si aggira intorno ai 20 minuti da quando ricevete la vostra copia del gioco, siete in grado di installarlo e impostare un personaggio.

Una buona caratteristica del gioco, infatti, è di non perdere troppo tempo all’avvio: c’è un tutorial, ma è molto conciso e si concentra solo sui fondamentali.

Pronti – via –

…e subito si comincia ad apprezzare la caratteristica migliore di questo gioco: il combattimento.

La maggior parte dei videogames simili a Fortnite ha una “gameplay” pessima : non è questo il caso.

Tutte le armi a distanza che vi troverete ad usare vi daranno ottime risposte, oltre a bellissimi effetti sonori.

Si spende un bel pò di tempo nel controllare il proprio personaggio, dato che Fortnite non è un gioco prevalentemente orientato sulla storia.

Tuttavia, va detto che il gioco scorre piuttosto bene.

 

La struttura, che è basata sui livelli, è realizzata davvero con grande capacità.

Appare subito chiaro come ogni livello sia stato progettato badando attentamente ad ogni dettaglio, per venire incontro alle esigenze del giocatore.

Questo significa che difficilmente riuscirete a superare un livello provandoci solo una o due volte, e questa è una cosa molto positiva, dato che accumulerete man mano esperienza e capacità.

Veniamo alla parte relativa agli ‘ambienti’.

L’atmosfera di Fortnite è particolarmente divertente, oltre che adeguatamente ricca di colori.

Durante la riproduzione di Fortnite si ha l’impressione che Epic Games abbia provato davvero un grande piacere nel realizzare il gioco.

Ha una tonalità positiva che viene risaltata attraverso il gameplay e la presentazione.

Il tentativo evidente di Epic Games è creare il massimo prodotto possibile senza dimenticare che si tratta pur sempre di un videogioco: non viene quindi ricercata ad ogni costo la rappresentazione più realistica possibile.

I personaggi hanno una grande personalità, inclusi i diversi tipi di nemici che all’inizio possono sembrare un pò generici.

Guardando bene. Fortnite si presenta come un prodotto ben fatto, con un alto livello di dettaglio sia nei personaggi che negli ambienti.

L’interfaccia utente e le animazioni appaiono particolarmente ‘pulite’, ed è una caratteristica non comune nei giochi di sopravvivenza.

Complimenti a Epic Games, che ci è riuscita senza troppi compromessi.

Fortnite vuole essere anzitutto un gioco ‘cooperativo’.

Si può giocare insieme fino a quattro giocatori, facendo fuori così orde di nemici utilizzando una gran varietà di attrezzature.

Naturalmente è possibile anche giocare da soli, ma vedrete che vi stimolerà di più affrontare i combattimenti di Fortnite tramite un lavoro di squadra con gli amici, aiutandovi a vicenda.

Una struttura amichevole, cucita a pennello per i giocatori che amano questa modalità.