Il futuro del videogame : dove stiamo andando?

Il mondo dei videogiochi è in continua evoluzione e in questi ultimi anni stiamo assistendo a dei cambiamenti epocali.

Ci riferiamo, in particolare, all’arrivo sul mercato dei visori per la realtà virtuale e alla più recente esplosione dei servizi in abbonamento per poter giocare in streaming e non ai videogiochi.

 

I visori VR, anche se con lentezza, stanno pian piano aumentando le loro vendite.

Ad inizio gennaio, erano stati venduti un totale di 4 milioni di visori VR per PC. Ad agosto 2018, Sony ha annunciato di aver venduto ben 3 milioni di visori VR e i risultati finanziari dell’azienda a fine 2018 indicavano ben 1,8 milioni di visori venduti nel solo 2018.

I numeri di vendita del gaming sono costantemente in crescita.

Se i produttori sapranno muoversi, la realtà virtuale potrebbe conquistare il mercato videoludico (e non solo).

Per quanto riguarda i servizi in abbonamento, al momento sul mercato sono presenti principalmente Origin Access di Electronic Arts, Xbox Game Pass e PlayStation Now.

Attualmente quest’ultimo è l’unico che permette di giocare in streaming.

Gli abbonamenti in arrivo nel prossimo futuro vedono come protagonisti Google Stadia e Project xCloud di Microsoft.

Entrambi i servizi permetteranno di giocare in streaming (e quindi senza necessità di acquistare un hardware potentissimo) su qualsiasi dispositivo ed offriranno ricchi cataloghi.

Lo streaming videoludico potrebbe rappresentare l’addio definitivo da parte degli utenti al vincolo della piattaforma tramite la quale riprodurre un videogame.

E’ utile ricordare quanto tutto ciò ricordi molto da vicino il percorso affrontato dalla musica con servizi come Spotify.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...