Recensione Wizard of Legend

I giochi d’azione su Nintendo Switch dilagano sempre più e Wizard of Legend è un esempio lampante.

Nonostante il titolo parecchio generico, ha un gameplay molto veloce e divertente. Con semplici tutorial iniziali si può subito capire come poter svolgere al meglio le manovre del maghetto in questione.

Possiamo innanzitutto dire che la grafica pixelata ed il focus spostato verso la giocabilità è ciò che lo premia, soprattutto perché adatto per consolle semplici e minute come la Nintendo Switch.

Nel gioco ci sono dungeon e missioni non sempre facili da compiere.

Anche se le mosse ed i comandi sono piuttosto semplici, c’è bisogno di far pratica e prendere dimestichezza con le meccaniche di gioco prima di poter portare a termine i vari schemi. È anche per questo motivo che Wizard of Legend può ritenersi un gioco longevo e costante.

Il mago che si utilizzerà avra magie piuttosto basiche, un attacco base e tecniche basate sul cooldown molto interessanti. Inoltre, lo stile Rogue del gioco caratterizzato da mappe casuali e movimenti a turni lo rende incalzante schema dopo schema.

Wizard of legand si basa principalmente sulle qualità del giocatore.

Molto meno sulle possibili manovre d’azione. La velocità di gioco infatti non vi permette di riflettere troppo su da farsi. E’ per questo che si necessita d’esser giocatori rapidi per realizzare i propri intenti.

Tuttavia, Wizard of Legends ha anche spunti interessanti dal lato tecnico.

Ad esempio, in base alle magie arcane che si possono imparare, si acquisisce o si perdono abilità. Soprattutto se si gioca in modalità multiplayer, sapere quali magie si combinano bene con le altre è un must, così da non annullarsi a vicenda.

Piccola pecca riguarda le ambientazioni che non risultano proprio varie ed osservabili. Anche i dialoghi a volte sembrano piuttosto forzati.

Ad ogni modo, se ciò che vi interessa è divertirsi in un gioco stile Rogue senza badare a spese, Wizard of Legend fa al caso vostro.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...