Come creare un indirizzo email temporaneo per evitare spam

Come creare un indirizzo email temporaneo per evitare spam

Come creare un indirizzo email temporaneo per evitare spamCondizione indispensabile per registrarsi sulla maggioranza dei siti Web, fornire il proprio indirizzo mail come conferma del proprio account è spesso ritenuta una funzionalità in grado di ingenerare qualche perplessità nell’utente (nel caso in cui si dubiti di ricevere spam o meno).

Siti gratuiti per creare un indirizzo email temporaneo

La rete viene in aiuto di chi è appassionato di forum online o comunque siti su cui viene praticata registrazione per accedere alle funzionalità complete, tra cui la possibilità di postare nuovi elementi oppure avere un profilo personalizzabile, fornendo alcuni servizi di e-mail temporanee in grado di sopperire al tempo (ed alla sicurezza, in alcuni casi) che inevitabilmente si perderebbe registrando uno dei propri indirizzi di posta elettronica ufficiali.

I servizi in questione non forniscono funzioni di verifica delle credenziali in entrata o delle informazioni individuali immesse dall’utente, perciò è bene rammentare che qualsiasi e-mail temporanea non va utilizzata nel caso di registrazione su siti di una certa caratura, ufficiali o che comunque contengano credenziali e dati che non si desiderano compromettere in futuro.

Tra i servizi gratuiti e più rapidi ricordiamo 10MinuteMail, che – come da nome – ci consente di creare un account email della durata di soli dieci minuti, ideale dunque per la registrazione su forum o boards, o siti di discussione.

Le email saranno raccolte dalla semplice interfaccia del sito, e cliccando sull’Object del messaggio si potrà visualizzarne i contenuti.

La casella verrà rimossa al raggiungimento del decimo minuto, tuttavia è possibile richiedere tempo supplementare cliccando “Dammi altri 10 minuti“.

Altri servizi quali Mailinator svolgono lo stesso compito; pur non essendovi alcuna password a proteggerne i contenuti: è sufficiente conoscere l’username per accedere all’account.

Per chi abbia scrupoli, è possibile evitare l’eccessiva esposizione pubblica sfruttando Anonymous Mail, che permette di specificare vita dell’account (da 24 hr a 12 mesi) e relativa password.

Roberta Betti

Appassionata da lungo tempo di tecnologia, videogaming e tutto ciò che verte intorno al mondo della cultura e dell'entertainment: scrivere e seguire innovazione e scoperte che vanno di pari passo con l'età dell'informazione rappresentano per me le priorità principali.


Condividi il contenuto su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*