Come creare un server in locale con XAMPP

Spesso, quando si utilizzano piattaforme come WordPress e affini, per creare blog o siti internet, nasce l’esigenza di lavorare in locale, ovvero di poter caricare queste piattaforme sul computer e non direttamente su internet.

Per fare ciò si deve creare un server locale.

Il modo migliore per creare un server locale è usare XAMPP.

In questa guida vedremo come istallarlo in pochi semplici passi.

XAMPP è un software gratuito che permette la creazione di un server web personale, disponibile per i sistemi Windows, Mac OS, Linux e Solaris.

Si tratta di un programma molto vantaggioso in termini di affidabilità e semplicità: è infatti considerato generalmente molto facile da installare e utilizzare.

Grazie a XAMPP è possibile sviluppare programmi informatici sul proprio computer. permettendo all’utente di lavorare in un ambiente protetto.

Il programma inoltre configura in modo automatico tutti i componenti necessari di un server web e tramite il server Apache http, un database disponibile al suo interno.

È capace di testare siti web programmati su PHP e MySQL.

Qui di seguito i passaggi necessari che ti permetteranno di creare un server web personale con XAMPP.

Innanzitutto è necessario scaricare il pacchetto completo di XAMPP (tramite il sito ufficiale), ovviamente compatibile col sistema operativo del PC in uso, e procedere all’installazione.

Si consiglia di scaricare il formato EXE del file da installare in quanto il processo di download è completamente automatico. Mentre il formato ZIP è di dimensioni maggiori e richiede operazioni manuali che possono essere evitate.

L’installazione richiederà di accettare le impostazioni predefinite e di selezionare la lingua desiderata. Al termine delle operazioni di installazione si creerà un collegamento sul desktop che ti consentirà di accedere al programma XAMPP.

La configurazione del server web personale.

Per il passo successivo basta cliccare, nel pannello di controllo, il pulsante di avvio di “Apache http Server” e “MySQL”.

L’operazione ti permetterà anche di scegliere se condividere o meno il server web su una rete aziendale, tramite la dicitura “Block” o “Keep Blocking”.

Nell’area di indirizzo del tuo browser internet digita http://localhost/, si aprirà la schermata di XAMMP: procedi con la configurazione ( basta selezionare la lingua desiderata).

Adesso sarà possibile visualizzare la schermata principale di XAMMP, incluse alcune applicazione che ti consentiranno di personalizzare il tuo server.

Le componenti che possono essere aggiunte sono elencate sul lato sinistro del pannello sotto la dicitura “Stato” e hanno colori diversi ( giallo, verde o rosso ) in base allo stato attuale.

Sotto la dicitura “Sicurezza” è possibile invece inserire una password per proteggere il server web o per regolare la visibilità da parte del pubblico. Basterà cliccare sul link fornito dalla pagina e poi su “Modifica password”.

A questo punto basterà tornare alla finestra del pannello di controllo per inserire il nome utente fornito dal sistema ( root) e la password che hai creato sul pulsante “Admin”.

Dopo questa operazione potrai visualizzare la console di phpMyAdmin.