Come spiare e controllare telefono del partner con una app per Android

Come spiare e controllare telefono del partner con una app per AndroidAmanti traditi o genitori protettivi possono utilizzare una app gratuita per Android per spiare e controllare telefono del partner o del figlio, monitorando chiamate, sms, siti visitati e molto altro ancora.

Come monitorare telefono partner

Tra gli utenti Android, così come tra i fan Apple, impazza il desiderio di poter scrutare i contenuti di cellulari e device con su installato il sistema operativo del noto robottino Google.

Sfruttando l’applicazione KidLogger, parte di questo desiderio potrà diventare realtà, essendoci permesso di monitorare differenti tipologie di comunicazione sia attinente alle funzioni classiche del modulo cellulare (monitoraggio SMS, chiamate) che a quelle più proprie di un device Android, tra cui una recente lista di applicazioni utilizzate, cronologia di siti ed elementi visualizzati più spesso, e così via.

KidLogger si comporta come una vera e propria presenza esterna costantemente all’ascolto dei dati dello smartphone oggetto del controllo, permettendo lo “sniffing” dei dati desiderati.

KidLogger in versione basilare consentirà di estendere il monitoraggio ad un solo dispositivo, con una limitazione in termini di conservazione cronologia (3 mesi).

Creando un account gratuito sul sito ufficiale e ricevendo il proprio codice ID dispositivo, installeremo l’APK Android dedicata all’applicazione ufficiale.

Nel caso in cui essa non provenga dal Google Play Store, bensì dalla pagina di download di KidLogger, dovremo seguire la guida su come installare apk su Android e selezionare sul device l’opzione “Sorgenti sconosciute“, da rimuovere prontamente dopo l’installazione per evitare l’esecuzione di altre applicazioni non benigne.

Installando KidLogger sul telefono vittima, potremo sfruttare il menu Upload Journal impostando le preferenze inerenti i log di cui desideriamo tenere traccia, tra cui SMS e telefonate; cronologia Internet ed utilizzo delle porte USB.

Connettendosi successivamente alla dashboard personale registrata sul sito ufficiale KidLogger, potremo iniziare a tener traccia delle attività del dispositivo, controllandolo come se potessimo a tutti gli effetti osservarlo in operatività.

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print