Come trasferire dati e contatti da iCloud a Google senza perdere nulla

da icloud a googleCome gli utenti fedeli ad Apple sapranno, iCloud è un servizio di hosting disponibile per Mac o device con il sistema iOS installato, disponibile ormai da alcuni anni ma che non sempre soddisfa gli utenti al punto che alcuni si chiedono come passare da iCloud a Google senza perdita di dati.

Come trasferire contatti da iCloud a Google

Punto principale della presenza di questo web service è offrire la sincronizzazione ed il salvataggio immediato su cloud di documenti personali e file multimediali, senza vedersi costretti a sfruttare prezioso spazio in locale.

Gli utenti hanno inoltre a disposizione caselle mail personalizzate con domini dedicati: @icloud.com e @me.com; in grado naturalmente di offrire la sincronizzazione push su tutti i dispositivi in proprio possesso.

Tuttavia alcuni utenti non sono pienamente soddisfatti del servizio fornito da Apple, riscontrando una maggiore flessibilità esecutiva nei prodotti Google.

Esiste comunque una modalità per portare gli elementi tipici del proprio iCloud a Google, sincronizzando al contempo note, calendario, contatti e quant’altro sia stato creato nel dispositivo iOS.

Dopo aver creato un account Google, se non se ne è in possesso, ci connetteremo alla pagina ufficiale di iCloud, sito dal quale potremo scegliere come gestire le risorse fornite dal servizio.

Selezioneremo l’icona Contatti e immediatamente si aprirà l’elenco di tutti gli elementi sincronizzati tramite iCloud.

Ciò che dobbiamo fare ora è esportarli: selezionando l’icona ingranaggio dallo stesso meno, opteremo per Seleziona Tutto e poi cliccheremo su Esportazione vCard.

Ora il download automatico dei file contenuti nell’elenco inizierà, ed al termine della procedura avremo a disposizione un file con estensione vcf, formato standard per la gestione di biglietti da visita elettronici scambiabili sul Web.

Ora dovremo recarci su Google ed effettuare l’accesso tramite l’account in nostro possesso. Scegliendo Gmail dal menu a comparsa, selezioneremo dal menu a tendina del client di posta elettronica l’opzione Contatti.

La schermata successiva ci permetterà di gestirli, selezionando l’elemento Altro e successivamente cliccando su Importa.

La finestra di dialogo che apparirà ci permetterà di caricare il file dotato di estensione vcf salvato poco fa. Avremo ora a disposizione tutti i contatti precedentemente creati in iCloud.

Una volta trasferiti i dati e i contatti di cui necessitiamo, è possibile gestirli su iOS e OS X, e saranno in grado di sincronizzarsi in automatico con i device connessi all’account di Google personale.

Per abilitare questa opzione, occorrerà recarsi nel menu Impostazioni dell’iDevice, scegliere il menu Posta, Contatti, Calendari e successivamente cliccare Aggiungi Account.

Dal sottomenu Altro apparirà l’opzione Aggiungi account CardDAV, che ci richiederà di inserire svariati parametri: nel campo Server digiteremo “google.com”, in Nome Utente il nostro indirizzo mail con estensione Google, in Password quella utilizzata per accedere ai servizi mail, in Descrizione “Contatti Google”.

Dopo la conferma, ci troveremo a disposizione un device perfettamente sincronizzato con i servizi di gestione contatti.

Per chi desiderasse un trucco destinato alla semplificazione definitiva delle procedure elencate, sarà sufficiente possedere uno smartphone o device firmato Android, nel quale basterà inserire le credenziali di accesso a Google, per ottenere istantanea disponibilità della sincronizzazione in tempo reale di tutte le informazioni che desideriamo, senza dover importare elementi.