Trovare i driver sconosciuti (guida per Windows)

Alzi la mano chi non si è mai trovato in difficoltà davanti alla richiesta di installazione dei driver sconosciuti da Windows.

Prima di lanciare il computer per aria leggete questa guida su come trovare i driver sconosciuti.

Quando necessita reinstallare da capo il sistema operativo, la procedura è piuttosto semplice anche se comporta molta pazienza da parte vostra e una buona connessione internet.

Il problema principale si presenta quando siete sprovvisti di driver sconosciuti che compromettono l’intero funzionamento del dispositivo. Come i chipset della scheda madre.

Capirete quanto sia importante che la lista di dispositivi privi di driver sia breve.

Per quanto riguarda i driver dei dispositivi removibili, se avete perso il CD di installazione potete visitare il sito ufficiale del produttore. Qui potrete cercare la sezione download dove vi sono tutti i file con i driver.

Sui siti web dei produttori di hardware sono spesso presenti anche i driver per prodotti piuttosto vecchi.

Per i driver sconosciuti più complicati da reperire attraverso una semplice ricerca web, la prima possibilità prevede di installare un programma di terza parte.

La seconda possibilità invece , che mostriamo qui si seguito, si avvale di una funzionalità del sistema.

Unknown Device Identifier è un programmino freeware di facile utilizzo.

Vi aiuta a localizzare le periferiche sconosciute, per trovare i driver necessari al funzionamento dovete fare click con il taso destro e selezionare prima “PnpID” e in seguito “Find Driver”.

In questo modo di fa una ricerca specifica nel browser.

Per evitare di scaricare robaccia inutile e che mette in pericolo il vostro dispositivo, accertatevi che si tratti di un sito autorevole e che la versione sia compatibile.

Se non vi fidate di UDI, potete sempre affinare le vostre tecniche da smanettoni cliccando il tasto destro del mouse sull’icona “Risorse del computer”. Quindi entrare nella scheda “Gestione dispositivi”.

I driver sconosciuti sono caratterizzati da un punto interrogativo e dovete analizzarli uno ad uno.

In “ID Hardware” è riportato il “Valore” ovvero il numero che identifica la periferica e che dovete cercare nel motore di ricerca seguito da “driver” o “device”.

Non vi resta che fare una piccola prova per vedere se sul vostro dispositivo ci sono driver sconosciuti, magari si tratta di residui di periferiche disattivate.