Cosa vuole dire blockchain : guida semplice e completa

Una delle buzzword più usate negli ultimi tempi è sicuramente Blockchain. Ma in fondo : cos’è questa blockchain ?

La blockchain è sistema inventato nel 2008 da una persona che si fa chiamare Satoshi Nakamoto ma nessuno ha le prove concrete che sia davvero una sola persona oppure un gruppo.

Il punto focale del sistema a blockchain è che permette ad alcune informazioni digitali di essere distribuite ma non copiate, realizzando in questo modo una sorta di nuova spina dorsale di una versione più moderna di internet orientata soprattutto alla privacy. Quest’ultima ultimamente viene, fin troppo spesso, a mancare tra governi invadenti ed aziende poco attente.

Originariamente inventata per dare vita alla digital currency, ovvero moneta digitale.

La più famosa, i Bitcoin, è stata poi soggetta a numerosi studi di professionisti, professori ed appassionati che l’hanno evoluta e migliorata. Adesso la tecnologia blockchain ha tantissime applicazioni diverse in altrettanti ambiti.

Vediamo le caratteristiche principali della blockchain.
  • Non è e non può essere controllata da un’autorità centrale, ciò ne assicura un certo grado di sicurezza difficilmente raggiungibile altrimenti
  • Non ha un un singolo e fatale punto di rottura, ovvero se uno dei nodi in qualche modo viene a mancare, le informazioni sono copiate in migliaia di altri nodi e quindi rimangono online
Trasparenza ed incorruttibilità

La blockchain è pubblica per definizione ed è così che ne viene assicurata la trasparenza.

La Blockchain non può essere corrotta in nessuno modo in quanto viene eseguito un auto check, ovvero un controllo, ogni 10 minuti. Quest’ultimo è implementato nel sistema stesso e non può essere manomesso, essendo le informazioni copiate in più punti. Se viene scovato un errore è prontamente ripristinato lo stato corretto.

Nodi?

Ho parlato di nodi, ma cosa intendo? Esattamente come per internet, i nodi non sono altro che computer.

I computer connessi ad una rete blockchain usano un client che esegue diverse mansioni, tra cui validare e controllare le transazioni, ovvero i singoli scambi di informazioni.

Chi usa la blockchain?

Non è necessario sapere di usare una blockchain, un po’ come tante altre tecnologie esistenti, spesso vengono utilizzate nella quotidianità senza saperlo.

Attualmente, la blockchain è utilizzata soprattutto nella finanza data la sicurezza di tale sistema.

Sono sempre di più gli ambiti in cui viene usato e sviluppato questo sistema, generalmente ovunque c’è bisogno di scambiare informazioni in modo molto sicuro, trasparente e decentralizzato allora possiamo sicuramente trovare soggetti, fra cui tantissime grandi aziende, che stanno studiando un modo per applicare la blockchain a questi casi.