Come creare un e-commerce di successo

Come creare un e-commerce di successo? È una strada ricca di step, ognuno dei quali richiede studio e attenzione.

Ecco i passaggi principali per lanciare un negozio elettronico capace di ottenere un gran numero di conversioni.

Prima dell’e-commerce: l’analisi dei mercati e dei trend

Prima di creare fisicamente un e-commerce, ogni imprenditore dovrebbe individuare una nicchia da colpire: se è già presente un business con un negozio fisico, questo problema non si pone.

Viceversa, nel caso degli e-commerce nascenti, si dovrà procedere con uno studio dei trend attuali e un’analisi della competitività dei mercati.

Il segreto per il successo? Trovare una nicchia con un buon numero di potenziali acquirenti, ma con una competitività che non sia troppo elevata.

Come scegliere la piattaforma e-commerce?

Le opzioni sono sostanzialmente tre: ingaggiare uno sviluppatore o una web agency per la creazione di un e-commerce proprietario, utilizzare una piattaforma hosted oppure ricorrere ad una soluzione self-hosted.

La prima è sconsigliata, a meno di non partire da un budget elevato.

Dunque è sempre meglio partire dalla seconda o dalla terza soluzione. Di cosa si tratta? Di CMS specializzati nella gestione di un negozio elettronico: quelli hosted (come ad esempio Shopify) sono già online e non richiedono il noleggio di un server hosting.

Quelli self-hosted, come Magento o PrestaShop, sono molto professionali ma richiedono un servizio di hosting per essere tenuti online.

Ma esiste anche WooCommerce che è pienamente integrato in WordPress e, negli ultimi anni, è stato sviluppato in modo capillare  a tal punto da renderlo un plugin di riferimento, decisamente completo.

Commercio elettronico: quale modalità?

Per capire come creare un e-commerce di successo, devi anche scegliere una modalità di vendita: nello specifico, puoi decidere di esporre dei prodotti che già possiedi in stock, oppure optare per il dropshipping.

In pratica, quest’ultimo ti permette di vendere prodotti altrui senza possedere un magazzino, e automatizzando le operazioni di logistica (come la spedizione).

È una delle soluzioni al momento più gettonate, soprattutto per chi desidera aprire un e-commerce senza possedere una struttura fisica alle spalle.