Guida WordPress: come modificare il file wp-config.php

wp-config.phpSe avete seguito passo per passo la guida precedente, avete a questo punto scaricato sul vostro pc WordPress 3.6 e Notepad++. Avete spacchettato il primo ed installato il secondo.. e adesso?

Guida modifica file wp-config.php su WordPress

Adesso inoltratevi nel mare di file presenti nella cartella di WP (WordPress) e cercate il file chiamato wp-config-sample.php. Create una copia e lavorate su questa nel modo in cui adesso vi spiegherò.

Prima di iniziare dovete ricordarvi che i codici interni di un sito sono un affare molto delicato. La cancellazione di una sola lettera, simbolo o punto potrebbe compromettere l’intera funzionalità del file, e di conseguenza, dell’intero blog.

La copia del file wp-config-sample.php deve ora essere rinominata wp-config.php. Bene, adesso cliccate sul file con il tasto destro del mouse e cliccate su Edit with Notepad ++ (apparirà solo se avete installato correttamente questo programma).

Tra i vari codici che vi si presenteranno davanti dovete cercare i seguenti:

1 screen

Nel primo codice, a posto da “database_name_here” inserite il nome del database

Nel secondo, dove trovate “username_here” inserite sempre il nome del database o il nome di un utente amministratore per il database indicato al precedente punto (dipende dal vostro hosting, alcuni consentono la creazione di più utenti su un database mentre altri non hanno questa funzionalità e assegnano all’utente amministratore lo stesso nome del database)

Nel terzo, dove è indicato “password_here” dovete scrivere la password del database 

Nel quarto invece il localhost. (che dovrebbe essere indicato nella mail di conferma proveniente dopo l’acquisto dell’hosting o comunque nel pannello amministrativo del vostro spazio web)

Mi raccomando una seconda volta: attenzione a non cancellare nient’altro e di scrivere bene i vostri dati!

Arrivati a questo punto possiamo dire che il primo scoglio è stato superato. Anche se, la riprova, l’avrete solo alla fine del lavoro!

Nel prossimo articolo vedremo come caricare tutto dal disco locale (la cartella creata sul vostro pc per ospitare i file relativi a WordPress) al disco remoto (l’hosting del sito).