Il nuovo DNS Cloudflare : come attivarlo

Quando andiamo sulla Rete dobbiamo usare diversi protocolli e sistemi per stabilire la connessione. Dobbiamo ottenere un IP, comunicare con il servizio, e passare per un Gateway.

In questo unico momento, dobbiamo usare un DNS che può essere specificato da noi o assegnato automaticamente dal servizio che stiamo usando (Telecom, Vodafone, Infostrada, e così via).

Ed è questo il punto su cui vogliamo porre l’attenzione: il DNS.

Il DNS è un parametro molto importante, determinante per la velocità e la sicurezza della nostra connessione.

Cambiare il DNS che abbiamo con altri più adatti (ottimizzati per i device che utilizziamo) è una delle pratiche più popolari e richieste per avere una connessione rapida.

Ma non solo: in alcuni casi utilizzare i parametri dati di default dal router dell’operatore equivale a una potenziale minor protezione della privacy, rischiando che il provider possa utilizzare alcuni dati per calibrare la propria connettività o creare pubblicità mirate.

Per questo è diventata abitudine frequente utilizzare due DNS.

Uno è quello di Google, l’altro è quello di OpenDNS.

Negli anni, questi due servizi hanno fornito un DNS gratuito che tutto sommato ha mantenuto in buona parte la sua promessa.

Aumentando la velocità media delle connessioni, proteggendo gli utenti dall’uso dei dati personali.

Un altro servizio DNS è balzato agli onori della cronaca : è Cloudflare.

Cloudflare si occupa di offrire protezione contro i DDOS ai vari siti web, oltre che naturalmente aumentare la loro velocità attraverso vari mezzi in Cloud.

Il DNS che offre Cloudflare si basa su nuove tecnologie, dando così la possibilità agli utenti di accedere  (almeno in buona parte) ad una protezione avanzata ed una connessione più rapida della media.

Insomma: un piccolo aggiornamento per la nostra connessione, che porta solo vantaggi senza compromessi.

Come possiamo ottenere questo DNS?

In base a ciò che state usando potete inserire questi indirizzi IP nei DNS:

  • 1.1.1.1
  • 1.0.0.1

Consigliamo d’inserire questi indirizzi nel vostro Router come DNS statico, così che tutte le connessioni utilizzeranno lo stesso DNS. Questo è particolarmente indicato per i cellulari Android.

Se volete fare ciò sotto Windows e volete modificare subito i DNS, scaricate il nostro DNSJumper modificato da qui.

Questa versione di DNSJumper ha già gli indirizzi Cloudflare al suo interno. Avviatelo, passate a “DNS più veloci” e testate quelli disponibili, selezionando poi quello di Cloudflare a test terminato.

Applicate i DNS e al limite riavviate.

Consultando l’indirizzo 1.1.1.1 nel vostro Browser, accederete ad istruzioni aggiuntive (anche se in inglese).