Il pc portatile si surriscalda: come fare?

Il pc portatile si surriscalda: come fare?

State tranquillamente navigando sulla rete quando il vostro PC prende a surriscaldarsi e spegnersi, e succede più volte al giorno.

Cosa possiamo fare per fermare questo fastidio?

Ecco una piccola guida.

Prima di tutto : qual’è esattamente l’elemento che si surriscalda nel vostro PC ?

Se il PC si spegne all’improvviso il surriscaldamento può provenire dalla CPU o dalla scheda video i quali, divenendo troppo caldi costringono il PC a spegnersi per proteggersi.

Una batteria può surriscaldarsi perché è usurata o danneggiata (in questo secondo caso, è un gran problema).

Vediamo perciò cosa possiamo fare per limitare il danno ad eventuali componenti, con una manutenzione generale da apportare al nostro portatile.

Controllate le bocchette dell’aria.

Solitamente, il vostro PC ha bisogno di far circolare dell’aria per raffreddarsi.

Questo può far accumulare della polvere  che ostruisce un corretto passaggio dell’aria.

In generale un Portatile ha due tipi di raffreddamento: uno nel quale prende aria dalla tastiera e le porte e l’altro nel quale prende aria da una griglia situata al di sotto del PC.

In buona parte dei casi, è buona cosa ripulire tutta la presenza di polvere da qualsiasi parte del nostro portatile.

Potete fare ciò con facilità o con grande difficoltà, dipende purtroppo da come il vostro computer è stato costruito.

Cercate sempre tutte le istruzioni necessarie per smontare il vostro PC in sicurezza, mettendo da parte pezzi e viti con ordine e costanza.

Come possiamo rimuovere la polvere?

Fate uso d’un pennellino delicato, non troppo soffice, con il quale potete rimuovere la polvere.

In aggiunta, usate dell’aria compressa : potete trovarla spray oppure usando un compressore.

In altri casi, potete usare anche un fono (ricordatevi di usare un impostazione fredda se ce l’ha).

Evitate di soffiare troppo : il rischio è che piccole particelle di saliva contaminino l’elettronica interna.

Anche le batterie vecchie o difettose hanno particolari problemi di surriscaldamento.

Se è questo il caso : rimuovetela interamente dal portatile per diminuire i rischi.

Nonostante tutti i consigli seguiti, il mio portatile continua a surriscaldarsi.

Da questo punto in poi, le possibilità sono tre.

Eccole illustrate nel dettaglio.

Le ventole , la pasta termica , i software in uso.

Le ventoline interne del portatile hanno una durata tarata al suo interno, che va dai 3 ai 5 anni : dopo questo periodo iniziano a diventare meno efficienti.

A volte possono diventare estremamente rumorose (anche dopo essere state pulite). Sostituirle non è una cattiva idea.

La pasta termica permette al calore della CPU di passare velocemente alla ventola. Può seccarsi dopo qualche anno d’uso intenso. In tal caso sostituitela così da garantirvi una maggiore durata del PC.

I programmi in memoria.

Troppi software che mettono sotto sforzo intensivo la CPU o la scheda video, magari qualche virus : a volte parte tutto da qui.

Assicuratevi di tenere il più basso uso possibile, magari misurando il tutto con programmi come Speccy (https://www.piriform.com/speccy/download) che vi aiuterà a isolare il problema : se nessun software è in uso e nessun virus è presente, ma il PC continua a surriscaldarsi, allora bisogna ricorrere ad uno dei consigli riportati sopra.

 


Condividi il contenuto su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*