I peggiori componenti ricondizionati per il nostro PC

Avete bisogno di pezzi di ricambio per il vostro PC ma non volete spendere troppo? Forse per un PC ormai non più nuovo può valer la pena guardare al mercato di pezzi e accessori semi-nuovi.

Allora è il momento di dare un’occhiata ai “componenti ricondizionati” per il nostro Computer , così chiamati perchè rimessi a nuovo / recuperati da altri PC usati.

Cosa s’intende comunque, per componente ricondizionato ?

Ecco tutti i casi nel quale questo termine rientra:

  • Un componente che è stato sostituito in garanzia per un difetto di fabbrica o un danno ottenuto durante il trasporto.
  • Un componente usato che un cliente ha portato a riparare, ma che poi non ha ritirato in cambio d’un altro prodotto o d’uno sconto.
  • Un componente usato, il più delle volte da un azienda, ancora funzionante, ripulito e resettato a zero pronto per essere riutilizzato (quasi) come nuovo.

Spesso non viene mai specificato lo stato di provenienza nel quale il ricondizionato (o refurbished) è messo in vendita.

Generalmente è buona cosa cercare i prodotti ricondizionati nuovi e sostituiti in garanzia, quindi perfettamente funzionati e con i relativi difetti corretti dalla casa madre.

La garanzia su questi prodotti è limitata, pertanto è buona cosa chiedere prima se è presente, e quanto dura.

2-3 mesi di garanzia, in genere, è il periodo minimo.

Questa era tutta la (dovuta) ampia premessa.

Ora parliamo dei peggiori componenti ricondizionati che possono capitarci per il nostro PC.

Schede video.

Più sono dedicate al Gaming, più dobbiamo aspettarci che sono state usate parecchio durante la loro vita.

Si tratta di prodotti con molti modi per guastarsi molto male, il quale magari consigliamo di prendere pezzi ricondizionati di questo campo in un posto con la massima affidabilità disponibile.

Questo comporta naturalmente una buona garanzia ed un prezzo particolarmente attraente.

Hard Disk.

Quando si tratta di prendere un Hard Disk ricondizionato, spesso è perché stiamo usando un vecchio tipo d’attacco (Come l’IDE che ormai sta svanendo del tutto).

Ma se decidiamo di prenderne uno moderno, tenete sempre a mente che un HDD è un componente delicato.

Può darsi abbia una durata buona ma un prodotto ricondizionato del genere rischia di guastarsi lasciandovi a piedi da un giorno all’altro.

Se proprio volete acquistare un HDD ricondizionato, controllate bene la superficie del disco con un programma adatto ed usatelo per scopi non importantissimi e/o impegnativi.

Alimentatori.

Al giorno d’oggi ci sono molti alimentatori economici che possiamo scegliere per un ricondizionato di marca.

Gli alimentatori hanno una lunga serie di componenti che possono surriscaldarsi se non trattati bene, e già una riparazione passata può significare solo una cosa : quindi parliamoci chiaro, sono rischi che è meglio non correre.

Schede madri.

Un sacco di pezzi che vengono spostati a destra e manca.

Un sacco di porte che hanno bisogno di funzionare propriamente : altrimenti parecchi difetti cominceranno a venire a galla.

Il rischio qui è molto alto, perciò molte volte è meglio lasciar perdere il prodotto ricondizionato.

E per quel che riguarda il resto? I rischi per gli altri componenti sono relativamente bassi.

Per CPU , Monitor , e altri pezzi e componenti , oggettivamente, si dimostrano sempre pochi i casi in cui i prodotti ricondizionati presentino difetti immediati o pericolosi per il resto dell’hardware che vanno a supportare.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print