Chuwi HeroBook 14 (2019)

Cosa vi dice il brand “Chuwi”? Per molti questo nome può suonare piacevole, per altri fastidioso.

Chuwi produce hardware che poi commercializza a prezzi ridottissimi, regalando così una forma al detto “Voglio ma non posso” del mercato dei Notebook low cost.

I prezzi aggressivi però nascono incognite: proprio perchè così economici bisogna spesso accontentarsi di portatili anche piuttosto scadenti in termini di prestazioni.

Come se la cava il Chuwi HeroBook 14 del 2019?

Così come preannuncia il nome questo Notebook è grande 14 pollici. Quindi dimensioni ridotte e con uno chassis interamente di plastica che almeno tiene decentemente insieme i componenti.

Non possiamo definirla una scocca molto resistente: se posta a qualche sforzo di torsione o peso, inizia immediatamente a “lamentare” alcune debolezze.

Insomma : non uno di quei portatili da battaglia, da portare in giro, probabilmente adatto più ad ambienti semplici d’ogni giorno e senza rischi di cadute.

Il monitor di questo portatile viene proposto in parecchie varianti: alcune portano uno schermo in Full HD, altre 760px. Per questa recensione, prendiamo esempio dal modello che ha un display con una risoluzione massima di 1366×768. Questo schermo non è male nella maggior parte dei dettagli. Mostra un buon raggio di colori.

Non eccelle sulla retroilluminazione, che non riesce nell’intento di mantenere lo schermo ben illuminato in ambienti esterni o contro la luce del sole. Comunque accettabile.

Per quel che riguarda la composizione interna, il Chuwi HeroBook 14 è alimentato da:

  • processore Atom X5-E8000 con 4Gb di RAM DDR3.
  • Scheda video è integrata
  • memoria interna saldata su piastra, con 64Gb disponibili.

Sull’ultimo aspetto non lamentiamoci: si tratta d’una composizione davvero povera in tutti i contesti.

Anche se il Notebook permette di montare una memoria aggiuntiva al suo interno, basata su SSD M.2, quella usata principalmente per il sistema operativo ed i programmi è esageratamente lenta.

A dirla tutta anche il resto della composizione mostra elementi che lasceranno adito a ridotte performance.

A fronte di una composizione ridotta come si comporta il consumo della batteria?

Discreta: circa 6 ore totali per un uso intermedio.

Se questo portatile è così “piccolo”, in tutti i sensi, quanto può costare? Solo 276 euro.

Una cifra effettivamente molto ridotta.

Ma ad essere onesti, e non prevedento una buona dose di pazienza nell’uso quotidiano specie se professionale, magari è bene considerare l’acquisto d’un altro Notebook.

 

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...