HP 250 G7 (Core i5)

Tempo e attenzione. Ci è voluto qualche anno ma la serie di Notebook 250 G7, prodotto di HP, non ha mai smesso di raccogliere progressive migliorìe, cercando di puntare sempre al risultato della migliore combinazione possibile.

Portatile a basso costo per un uso professionale e casalingo.

Sarà questo il fil rouge per il 2019? Vediamo se è così per il modello HP 250 G7 di quest’anno. Rinnovato in alcuni aspetti, rimasto fedele nel tempo: ne vale la pena l’acquisto?

Partiamo con un dettaglio, in realtà non così secondario: il design di questo modello non è cambiato molto negli anni. Mantenendo la propria semplicità.

Nessun particolare salta all’occhio.  Ma molte cose sono in realtà cambiate sotto la scocca.

Parte dello chassis è diventato integrale, così che i componenti come la batteria, e parte dei meccanismi del portatile sono ora innestati insieme, al meglio. Questo da una sensazione di solidità al portatile non indifferente, anche se necessita ricordare che alcuni componenti tendono a muoversi troppo quando il Notebook viene portato in giro da chiuso.

Lo schermo, ad esempio, tende a non rimanere esattamente fermo se portato chiuso.

Display da 15 pollici.

Per qualche strano motivo HP ha deciso di montare uno schermo basato su TN. Per essere chiari molti monitor per PC portatili, al giorno d’oggi, usano la tecnologia IPS che da accesso a colori più vivi e dettagliati.

A confronto uno schermo che fa uso d’un pannello TN risulta essere sfuocato, dai bassi dettagli, e difficile da guardare agli angoli. In poche parole, uno schermo scarso per gli standard d’oggi.

Vediamo però se il 250 G7 si salva per la sua composizione. Cosa troviamo al suo interno?

  • Processore Intel Core i5-8265U
  • Scheda video integrata Intel UHD 620
  • 8Gb di RAM DDR4
  • 256Gb di SSD.

La composizione non è male, anzi: in tutte le situazioni lavora parecchio svelto, ed è certamente una nota positiva. La batteria beneficia moderatamente dalla composizione integrale, riuscendo a garantire dalle 5 alle 7 ore a seconda dell’uso generale; appena un’ora se tenuto continuamente in uso intenso.

HP 250 G7 del 2019 non è una bestia gentile.

E’ potente, ma vista la sua composizione integrale non si fa smontare facilmente.

Alcuni componenti sono difficili da cambiare e perlopiù rumorosi quando il portatile sta lavorando duro.

Se convergiamo tutto quanto descritto con il suo prezzo attuale (476 euro, variante FreeDOS) possiamo affermare che si stia pagando il prezzo giusto.

Perciò, se sentite la necessità d’un portatile potente per uso ufficio/studio e non v’importa che abbia  qualche limite di troppo sul fronte dello schermo, e della solidità generale, fatevi pure avanti.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...