Blackberry acquisisce la software house Good Technology

BlackBerry ha avviato l’acquisizione, per la modica cifra di 425 milioni di dollari, della software house Good Technology‎, specializzata nello sviluppo di applicazioni e servizi MDM (Mobile Device Management) utilizzate già da 6.000 imprese e aziende nel mondo, e vanta una forte esperienza nella gestione multi-OS, con il 64% di attivazioni da dispositivi iOS, oltre che da una vasta base di utenti Android e Windows.

L’operazione si concluderà entro il 2015 e rende chiara la strategia di RIM, volta a offrire ai propri clienti una gamma di soluzioni che puntano alla sicurezza della comunicazione mobile aziendale e dello scambio dei dati, indipendentemente dal dispositivo e dal sistema operativo utilizzato.

 

L’esperienza di Good Technology in questo settore, fusa al know-how di BlackBerry nella gestione dei dispositivi BB10 e Android  (incluso il Samsung KNOX) consentirà agli utenti di raggiungere il massimo livello di sicurezza nella gestione di qualsivoglia sistema operativo, garantendo la crittografia nelle comunicazioni tra le varie applicazioni utilizzate per lo scambio di informazioni e dati.

 

BlackBerry, attualmente, offre le più sicure soluzioni in mobilità a Enti e aziende in tutto il mondo, e ha ottenuto più di 70 certificazioni da parte di organizzazioni governative. Basti pensare al fatto che l’azienda canadese è già partner di buona parte dei governi membri del G7 e del G20 oltre che di banche, ospedali, studi legali, compagnie petrolifere e del gas.

E’ chiaro, quindi, come questa nuova acquisizione consolidi ancora di più la presenza e il ruolo di BlackBerry, e che la ponga come leader e punto di riferimento per tutti coloro (enti pubblici o aziende private che siano) che sono alla ricerca di un prodotto in grado di garantire la massima sicurezza nel campo della comunicazione mobile e della riservatezza dei dati.