Facebook rilancia: analisi del lettore iPaper Facebook per iPhone

Facebook rilancia: analisi del lettore iPaper Facebook per iPhoneFacebook riesce nuovamente a coniugare la lettura flessibile del feed news alle applicazioni portatili: arriva iPaper Facebook per iPhone.

Sul nuovo iPaper Facebook per iPhone

In questo caso specifico, ci troviamo in presenza di una nuova release per amanti del celeberrimo melafonino: iPaper, applicazione la cui uscita è del 3 Febbraio, momentaneamente in via limitata agli USA, promette una lettura scrupolosa e attenta della sezione Notizie del popolare social network sfruttando esclusivamente le gesture.

Dopo una serie di rumour confermati comunque dalla creazione di una nuova app dall’interfaccia rapida e istantaneamente connessa con Facebook, l’annuncio ufficiale di iPaper ha travolto i fan delle applicazioni stand-alone per network con un’ondata di dettagli.

La nuova app rimodellerà completamente la pagina di accesso al feed, sfruttando un design in voga (modello Flipboard) per sfogliare le sezioni in cui il flusso di news sarà suddiviso in maniera del tutto limitata a swipe e piccoli tap sullo schermo.

Informazioni inerenti la distribuzione negli altri paesi non trapelano, tuttavia è ragionevole sperare che ben presto si troverà negli store una versione analoga per Android, ovviamente localizzata.

L’applicazione principale non è ancora completamente sostituibile dal nuovo ritrovato Facebook: essa continuerà ad essere utilizzata nel caso in cui si voglia accedere alle funzionalità complete della piattaforma.

Tuttavia, iPaper sembra includere – da quanto si evince dalle prime versioni – le funzioni di utilità frequente, tra cui visualizzazione feed, immagini e video.

Graficamente, il tutto ricorda l’app principale già menzionata, grazie a primi piani all’interno di schede di ottima dimensione e rapportata alla risoluzione dello schermo.

Promessa inoltre l’integrazione con una sorta di quotidiano digitale, incentrato da Facebook su argomenti svariati. Alla redazione di tale paper potranno concorrere anche voci a carattere emergente, oltre alle indiscrezioni provenienti dai network news più conosciuti e popolari, il tutto nel contesto di una utile app ad-free (per il momento).

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print