Microsoft Skype attaccato dagli hacker del Syrian Electronic Army

Microsoft Skype attaccato dagli hacker del Syrian Electronic ArmyRisaputo che sul Web ogni cosa prenda luogo a velocità esponenziale: ciò vale anche (e soprattutto) per i security breach e gli attacchi hacker.

Skype attaccato dagli hacker:

venderebbe dati privati ai governi

Segnaliamo infatti che recentemente, ad anno appena iniziato, il celebre servizio di instant messaging Skype è stato vittima di attacchi da parte del Syrian Electronic Army, collettivo hacker noto per i suoi attacchi denial of service, defacement di siti e conflitti con numerose organizzazioni occidentali dedite alla preservazione dei diritti umani.

L’attacco in questione ha coinvolto tutta la compagine di servizi social associati a Skype, dal profilo Twitter all’account Facebook, per poi passare al blog ufficiale.

L’operazione è stata reclamata dal SEA, ed il messaggio con cui si presenta è conciso: “mettere un freno allo spionaggio sulle persone“, tramite i servizi Microsoft.

L’annuncio prosegue affermando che la software house di Redmond sia responsabile della cessione degli account utente a fini spionistici ai paesi di tutto il mondo.

Skype ha riguadagnato l’accesso ai propri profili entro il tempo di poche ore, rassicurando immediatamente gli utenti con un messaggio in cui si afferma di non aver rilevato compromissioni delle informazioni utente connesse ai suoi servizi.

Quanto accaduto è sicuramente correlato alla presenza, dapprima sospettata ed ora ufficialmente confermata dal whistleblower Edward Snowden, della sorveglianza effettuata dalla NSA statunitense nei confronti di larghe fasce di utenti cybernauti.

Per i sospettosi, comunque, il tempo delle cospirazioni è ben lontano dal concludersi: secondo quanto trapelato dal progetto di sorveglianza PRISM, difatti, sarebbe possibile spiare le stesse chiamate audio/video Skype tramite una procedura di backdoor access.

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print