Quello che devi sapere sulla WWDC 2018 di Apple

Ogni anno Apple ospita una conferenza in cui esplica tutte le novità e gli aggiornamenti aziendale in una manifestazione che attira attenzioni da tutto il mondo.

Apple Worldwide Developers Conference, spesso abbreviata con la sigla WWDC.

La WWDC 2018 si è svolta dal 4 all’8 giungo a San Jose. Le novità riguardavano update di MacBook pro, di nuove App e tante altre novità in ambito informatico (e non solo).

appleFra le prime cose esplicate alla conferenza, sono state illustrate le statistiche aziendali del 2018.

Sono stati ringraziati tutti gli sviluppatori e collaboratori di Apple (contandone fino a 20 milioni), sono state puntualizzate le 500 milioni di visite nell’App Store.

Ma non solo : è stato reso noto che gli sviluppatori Apple hanno guadagnato più di 100 miliardi di dollari sempre tramite l’App Store.

 

La conferenza di Apple ha spostato un focus particolare sulla cosiddetta “Augmented Reality” ed i suoi sviluppi.

La realtà aumentata (ovvero tutto ciò che riguarda la percezione sensoriale mediante informazioni tramandate tramite dispositivi elettronici) è stata l’argomento preponderante, soprattutto per quanto ha riguardato strumenti ed elementi di design (creazione di mobili e immobili virtuali, ausili di stampanti 3D, etc.).

Ci sono state inoltre numerose update per quanto riguarda le app.

Ad esempio quella di Stocks, in cui si ha una nuova interfaccia. Quella di Apple News, dove l’enfasi è stata spostata verso la selezione delle news appropriate (eliminando di conseguenza le fatidiche fake news quasi totalmente). L’app di Apple Books ha subito un re’design completo, anche l’applicazione di Voice Memos, in cui le registrazioni verranno sincronizzate con iCloud.

Detto questo, tutti i fan di Apple hanno sicuramente avuto l’acquolina in bocca sin da prima del WWDC e in linea di massima la manifestazione ha soddisfatto le aspettative dei fan.

Non resta quindi che aspettare i nuovi prodotti e i nuovi aggiornamenti promessi dalla conferenza che verranno resi pubblici nei prossimi mesi.

Ad ogni modo si direbbe che anche Google procede in maniera analoga in quanto a novità. Con funzionalità molto simili che puntano ad un mixfra  IA, app per smartphone e per desktop.