Hard Disk esterno : quale scegliere ?

L’hard disk esterno è un elemento che sempre più persone decidono di possedere.

Permette di salvare e trasportare più agilmente (viste le ridotte dimensioni e il peso molto contenuto)  file di lavoro  importanti o, più semplicemente, foto e video privati, da poter vedere su un altro dispositivo. Quest’ultimo collegato sulla porta USB.

Quali sono le caratteristiche che un buon hard disk esterno dovrebbe possedere.

Le dimensioni dell’hard disk esterno sono di fondamentale importanza.

Esistono principalmente due misure standard, quella da 2,5 pollici o da 3,5 pollici. L’Hard Disk da 2,5 pollici è più comodo da trasportare ed è meno ingombrante.

Mentre quello da 3,5 pollici occupa maggior spazio e rende difficile il trasporto.

La capienza è altrettanto importante.

Sarà questa a consentirci di trasferire i file sul dispositivo, quindi maggiore sarà la capienza e maggiore sarà la quantità di file che potremo inserire all’interno dell’Hard Disk esterno.

La capienza di un hard disk va misurata in GB, solitamente un buon hard disk esterno dovrebbe possedere una capacità di archiviazione superiore a 1.000 GB.

La velocità di rotazione dell’Hard Disk esterno viene misurata in GPM (giri per minuto).

Un buon hard disk dovrà effettuare almeno 6.500 GPM. Più giri per minuto compie è più velocemente caricherà i nostri file su di esso.

Connettività – Esistono degli hard disk realizzati per l’utilizzo in rete.

In realtà vengono utilizzati come dei piccoli computer, collegandoli alla rete domestica è possibile trasferire i diversi file da un computer all’altro della stessa rete domestica. Gli Hard Disk di questa tipologia necessitano di essere alimentati tramite un presa di corrente per funzionare.

Standard USB

L’ultimo fattore da prendere in considerazione è la compatibilità dei diversi Hard Disk con lo standard USB 3.0.

Decidendo di acquistare un HD che supporti l’USB da 3.0 (se il pc dispone della stessa  tipologia di porta) il caricamento dei file è davvero molto rapido e fluido.

Invece con un USB da 2.0 la velocità di caricamento sarà quasi certamente più lenta.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...