Huawei non si ferma più

Huawei, la famosa azienda che si occupa di sviluppo, commercializzazione e produzione di apparecchi atti alle telecomunicazioni è ormai diventata un colosso della tecnologia.

Huawei però non nasce per produrre e commercializzare smartphones.

Le sue radici vanno ricercate sempre nel campo delle telecomunicazioni, ma – inizialmente – la società nacque ad Hong Kong per ottimizzare le vendite di un gestore di centrali telefoniche ad uso domestico.

Di li in poi fu una vera e propria esplosione : i cinesi non si fermarono più.

Dalla vendita di centrali telefoniche alla commercializzazione e produzione di nuovi PC e Tablet. Visto l’enorme successo ottenuto dagli smartphones Huawei sarebbe semplice aspettarsi un eguale successo per quanto riguarda la commercializzazione e la vendita di Tablet e Pc.

Eppure un’esplosione vera e propria in questo senso non c’è ancora stata.

Devices dalla qualità eccellente e dai ridotti prezzi.

Huawei non si ferma piùE’ sufficiente acquistare uno smartphone per capire quanto questa azienda sia riuscita ad ottimizzare questi due target (efficienza e qualità) per arrivare al consumatore a prezzi ridotti.

Tanto che oggi controlla oltre il 28% del mercato italiano degli smartphone.

Rispetto ai principali competitors Huawei si caratterizza proprio per il suo conveniente rapporto qualità/prezzo.

Tanto che, nel ranking mondiale, si è aggiudicata proprio il terzo posto nella classifica, di poco dietro a Samsung ed Apple.

E’ recentissima una dichiarazione di Richard Yu, il ceo di Huawei, che asserisce : «A fare smartphone resteranno solo tre aziende e noi presto faremo meglio di Apple».

Nei device di Huawei è prevista una dose sempre maggiore di intelligenza artificiale, allo scopo di andare aldilà anche delle barriere linguistiche»

Le dichiarazioni delle due agenzie americane, CIA ed FBI, che esortavano a non acquistare devices cinesi a causa dello spionaggio sugli utenti che i produttori opererebbero, hanno intaccato poco queste certezze.

Richard Yu asserisce convintamente che gli standard di sicurezza sono elevati, testati, e garantiti da un’accesa competizione sul mercato.

Prossimo obiettivo : superare Apple.

Già perchè il 2018 , stando agli obiettivi che si sarebbe posto il management, si caratterizzerà per due traguardi : superare Apple nel ranking mondiale delle vendite, e sfondare sul mercato di Pc e Tablet.

E se non avverrà entro il 2018 di certo la barriera sarà oltrepassata nel 2019.

In Cina il primo posto è già una realtà, e in questa direzione muovono anche nel nostro Paese i segnali che arrivano dalle vendite.

Notizia di metà maggio 2018 : il sorpasso ai danni di Samsung per numero di telefoni venduti.

Notizia certificata dai dati Gfk e pubblicata anche dal Corriere con tanto di grafico di vendite.

Ad aprile 2018 infatti il gruppo Huawei ha conquistato un ottimo 33,7% sul totale del venduto, contro il 33,5% di Samsung. Al terzo posto Apple, con il 12,6%.

Quarta la francese Wiko con il 5,0%, Lg con il 4,1%.

Secondo Gfk, il mercato italiano degli smartphone complessivamente si va raffreddando, con un calo dell’1,4% negli ultimi 12 mesi rispetto ai 12 mesi precedenti.

Ma il primato arriverà a ruota in tanti altri Paesi.

Per mantenere le quoti di mercato l’azienda si sta lentamente spostando sui modelli di fascia alta e media, puntando alla soddisfazione dei propri clienti.

Un primo segno è certamente Huawei P20, il nuovo smartphone «portabandiera».  Presentato a Parigi il 27 marzo 2018.

Ha ben 3 sensori sul retro : la prospettiva è quella della miglior fotocamera montata su dispositivo mobile. Con la quale di scatteranno foto anche con pochissima luce e zoomare meglio.

Lo stesso Yu dichiara che a fronte di una prossima saturazione di mercato, Huawei punta ad un innesto di  innovazione per catturare coloro che si apprestano a sostituire il proprio smartphone.

Se nel 2017 si è registrata una forte crescita, questa è stata ulteriormente potenziata a gennaio e febbraio del 2018.

Le mancanze certamente bisogna vederle sui fronti di servizi e post vendita.

Senza dimenticare il lavoro che va fatto per la diffusione del brand presso i rivenditori. Ma anche sulla prossima rivoluzione che porterà il 5G. Dalla quale Huawei ha tutta l’intenzione di commercializzare il primo prodotto che preveda la nuova tecnologia di trasmissione dati.

Grazie allo smartphone vi sarà un assistente personale con il quale conversare come con un altra persona, o tradurre in tempo reale : cinesi e italiani converseranno in tempo reale, ognuno nella propria lingua.

Ci aspetta un mondo nuovo : connessi a tutto (oggetti e persone) ad alta velocità e comunicare con tutto (oggetti e persone) in tempo reale.

2018 : anno dell’invasione del mercato con i sui nuovi PC e Tablet.

Nei prossimi mesi del 2018 è previsto un vero e proprio boom di vendite per i nuovi prodotti, che sono già disponibili nei migliori rivenditori online e nei negozi fisici.

Huawei si appresta a scalare le vette delle vendite per diventare il leader indiscusso della tecnologia asiatica a buon prezzo e ad alto rendimento.