L’influenza del web sugli acquisti

Acquistiamo ciò che risponde a un’esigenza o risolve il problema. O almeno così crediamo. Sono ben altri i meccanismi che ci inducono ad acquistare oggetti più o meno costosi.

Compriamo per :

  • necessità primarie
  • star meglio
  • soddisfare l’ego
  • risparmiare tempo
  • sentirci parte di un gruppo

Spesso però siamo indotti a credere che ciò che stiamo per comprare ci sia realmente utile perché le pubblicità, soprattutto quella online, fanno leva su delle necessità totalmente personali e non fondamentali base principalmente sulla nostra ricerca di una vita comoda, fatta di piccole cose piacevoli e che, pur non modificando minimamente la nostra vita, ci aiutano a sprecare meno tempo.

Ne parlavamo già tempo fa : l’accesso alla rete ormai alla portata di tutti grazue alla diffusione degli smarphone, ha reso gli smartphone decisivi nelle scelte di acquisto.

Lo facevamo anche prima di internet: la pubblicità non è nata con il web.

Tuttavia con la libera circolazione delle idee e delle informazioni siamo letteralmente bombardati da consigli sulle cose che dobbiamo assolutamente comprare per migliorare la qualità della nostra vita.

Da Facebook a Youtube, dai blog delle neo mamme a Twitter, ogni canale di comunicazione è diventato per noi una fonte di idee ma anche di stimoli ad acquistare cose e servizi.

Senza mezzi termini: internet ha incentivato il consumismo facendo leva su un senso di “bisogno” e “urgenza” che spesso non sono reali.

Un dato interessante è quello di Zalando, l’infografica che ha pubblicato un po’ di tempo fa mostra come il 48% degli italiani acquista online basandosi su ciò che ha letto, visto o sentito sui siti web e sui social network.

Oggi non siamo influenzati solo dalle grandi aziende ma anzi, a farlo sono soprattutto persone come noi che hanno provato un servizio o un prodotto e dopo lo consigliano, influenzandoci.

Perché accade?

Le persone si fidano delle persone e non dei marchi.

Se leggo una recensione dettagliata su un nuovo smartphone scritta da un blogger di cui mi fido, sarò propenso a seguire il consiglio e magari a comprare proprio quel smartphone in particolare.

Lo stesso vale quando leggo le recensioni su Amazon o altri portali che permettono a chi compra di dire la propria, nel bene e nel male.

Internet ha stravolto il modo di cercare informazioni, comprare, ricevere sconti e di conseguenza risparmiare. Dai piccoli blogger ai grandi player del settore siamo influenzati negli acquisti, la cosa importante è ragionare prima di inserire i dati della carta di credito e pensare se davvero desideriamo quell’oggetto, indipendentemente dalla sua utilità.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...