GDPR : servizi di back up e nuove legislazioni

In queste ultime settimane è capitato a molti di ricevere svariate email da tutti quei siti in cui abbiamo creato un account che specificano i nuovi trattamenti dei propri dati personali.

Questo perché dal 25 maggio 2018 è entrata in vigore la nuova normativa legata alle tutele dei dati personali digitali chiamata GDPR (General Data Protection Regulation).

Tale normativa ha lo scopo di dare maggiore trasparenza agli utenti che visitano i siti web e che (in precedenza a loro insaputa) trasmettevano un certo tipo di dati ai proprietari dei siti stessi.

Probabilmente accaduto in conseguenza al “piccolo” scandalo di Facebook dei mesi scorsi. Ora con il GDPR dovrebbe garantire maggiore sicurezza.

Il bombardamento delle mail legate al GDPR

Da venerdì 25 maggio è entrata in vigore la nuova legge legata ai dati personali che sta sotto la sigla di GDPR. Numerosissime sono le mail che si ricevono specificando le condizioni dei siti web in cui siamo iscritti. Ma in fin dei conti gli utenti leggono le condizioni specificate?

O è solamente una convenzionalità?

Gli eventi scorsi, relativi agli scandali di Facebook e le infiltrazioni da parte degli Hacker all’interno di grandi aziende americane, hanno sensibilizzato l’opinione pubblica. La nuova normativa prevede di adottare nuove forme di sicurezza.  Anche se al momento sembrano solo regolamenti al limite del convenzionale.

Vedremo nei prossimi giorni quali saranno gli sviluppi anche se, al momento, non è ancora accaduto nulla di estremamente concreto, escluso l’obbligo di aderire al GDPR per evitare sanzioni legali.

Il GDRP si concentra sulla protezione dei dati e soprattutto sul loro backup.

Gran parte delle aziende che hanno un traffico di clienti in rete hanno data immediatamente priorità a questa nuova legislazione, in quanto se non verrà rispettata si rischiano sanzioni legali.

Sostanzialmente, tutte quelle aziende che ricevono dati sensibili da parte di clienti e visitatori necessitano di fare backup frequenti e, soprattutto, di poterli cifrare.

In questo modo si avrà una maggiore protezione da eventuali hacker ed ospiti indesiderati.

Ma com’è possibile farlo?

Esistono alcuni software per poter fare tutti i backup necessari.

Programmi molto semplici da utilizzare ed efficaci per lo scopo.

Ad esempio, Iperius Backup è uno fra i software più semplici da utilizzare per fare grandi backup d’interi sistemi.

Iperius Backup riesce a compiere operazioni come backup e ripristini di sistema completi, ma anche : backup per database e server di posta

  • backup di macchine virtuali
  • rilevazione automatica di eventuali corruzioni di file (considerando virus e malware di vario tipo) pianificazione di backup automatici e cifrature mediante algoritmi complessi.

Infine, a proposito di hacker e buontemponi : se avete un sito web basato su wordpress, vi consigliamo wordfence. Rappresenta decisamente uno dei migliori strumenti per la protezione del sito.

Di questi tempi la sicurezza dei dati è un tema ormai imprescindibile, sotto ogni punto di vista.