Galaxy A9 Recensione

Con gli ultimi A Series, Samsung ha introdotto alcune caratteristiche da top di gamma anche nei fratellini più piccoli, il nuovo A9 non è da meno. Certamente non è un serie S, non è neanche economico, non è piccolo, ma è il primo smartphone Samsung con quattro fotocamere.

Samsung Galaxy A9

Samsung Galaxy A9

Le 4 Fotocamere del Samsung Galaxy A9 2018

Samsung ha deciso di sfruttare la serie A dei suoi smartphone per mettere in pratica qualche esperimento prima di applicare, forse, lo stesso trattamento ai big della serie S.

Vediamo subito la novità del Galaxy A9, ovvero le quattro fotocamere in formazione a semaforo poste sul retro.

Sul retro, una sopra l’altra, troviamo una fotocamera di cui la principale da 24 MP con lente ad apertura f/1.7, una da 5 MP usata come sensore di profondità ad apertura f/2.2, una 10 MP f/2.4 di tipo ultrawide per foto con FOV più ampio (foto di gruppo, foto panoramiche) ed infine una 8 MP con lente telephoto per catturare i dettagli ed apertura f/2.4.

Galaxy A9 Fotocamere

Galaxy A9 Fotocamere

Grazie a questo setup, si possono catturare buone foto in condizioni di scarsa luminosità, applicare effetto bokeh ai ritratti con la modalità Live Focus, scattare foto usando l’obiettivo ultrawide da 120° (simile al FOV dell’occhio umano) e usare la lente telephoto per scattare foto con zoom 2x senza perdita di dettagli.

Inutile sottolineare come questo telefono possa essere il sogno di ogni accanito utente di Instagram.

Hardware

All’interno del Galaxy A9 troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 660 e ben 6GB di RAM.

 

Con questa configurazione è praticamente impossibile mettere in crisi lo smartphone, sicuramente le prestazioni non sono pari a quelle di uno Snapdragon 845 ma nell’uso quotidiano non noterete differenze. Anche i giochi girano fluidi su questa CPU.

I 128GB di spazio interno rendono la vita tranquilla anche a chi vuole installare tantissime app e giochi, ma se davvero non vi bastano c’è la possibilità di espandere la memoria con una Micro SD fino a 512GB.

La batteria è da 3800 mAh riesce a far arrivare a fine giornata lo smartphone anche se lo schermo è grandicello, ben 6.3″. Presente il connettore USB Type-C (non come sul Galaxy A7 dove è presente anche il Micro USB), il fast charging, manca la ricarica wireless che Samsung continua a rendere esclusiva della serie S. Troviamo anche Samsung Pay già pronto all’uso (e quindi il chip NFC).

Classica Serie A Samsung, quasi un flagship

In sintesi il Galaxy A9 è attualmente lo smartphone più versatile per quanto riguarda il reparto fotografico, ha un feel decisamente premium e i materiali sono di alta qualità.

Disponibile nei colori Caviar Black, Bubblegum Pink e Lemonade Blu, lo schermo è il classico Super AMOLED nitido dai forti contrasti a cui ci ha abituato Samsung e la batteria non delude.

La pecca più grande è il prezzo, ma è probabile che nel giro di qualche mese scenda a livelli accettabili come successo per gli altri A Series recenti.