Recensione smartphone: LG K9 Black

Quanti smartphone vengono lanciati ogni anno sul mercato? Tantissimi. Perché dovrei scegliere proprio l’LG K9 Black? Se ci piacciono dispositivi pesanti al punto giusto e semplici da utilizzare, questo modello potrebbe fare al caso nostro.

LG K9 Black: composizione

Analizzando in primis la composizione fisica del dispositivo, come ogni modello LG si potrà notare quanto il vetro ricopra un’alta percentuale del materiale di composizione. Oramai un marchio di fabbrica, il vetro rende il telefono elegante e confortevole, nonostante le dimensioni che risultano leggermente sopra la media.

Osservando il suo display, si potrà notare che le dimensioni sono piuttosto grandi, ma la sua luminosità massima non risulta poi così forte. Ad ogni modo, la distribuzione della luce è piuttosto equa su tutto lo schermo. Probabilmente LG ha deciso di rendere l’illuminazione generale più uniforme e meno potente, invece di spostare il focus su una luce forte che si concentra su parti specifiche del display. Tale caratteristica può risultare vantaggiosa anche per la vista, dopotutto.

Hardware e prezzo dello smartphone LG K9 Black

Considerando l’hardware vero e proprio, si parla di 2 GB di RAM e 16 GB di memoria interna. Anche se non risultano cifre esorbitanti, si può comunque inserire mini schede SD per poter ampliare lo spazio (si può arrivare fino ad un massimo di 32 GB). Considerando invece il software, il sistema operativo Android rimane praticamente lo stesso di sempre, naturalmente con aggiornamenti costanti da apportare col tempo.

Su che prezzo si aggira l’LG K9? Attorno ai 150 euro. Si può ritenere questo smartphone un prodotto economico e piuttosto basico. Ciononostante, le fondamenta ci sono e risultano piuttosto solide: la fotocamera è sopra la media economica, le app funzionano piuttosto bene, l’hardware è tuttavia più che sufficiente.

Se desideriamo spender poco ed avere un prodotto basico (ma comunque con alcuni aspetti qualitativi) l’LG K9 può esser lo smartphone che fa per noi.