Recensione Smartphone : LG Q7

Con questo modello LG dimostra di volersi dedicare un po’ di più al mercato Mid-Range, che rappresenta quella fascia di (molti) utenti che quando cercano un nuovo smartphone non hanno esattamente 700 euro da spendere.

Da questo assunto nasce un interessante Smartphone : LG Q7

Partiamo dalle caratteristiche di questo prodotto : con un display da 5.5 pollici “FullVision”, LG punta ad un livello elevato di colorazione e dettagli.

Anche se si tratta d’uno schermo IPS LCD, è capace di visualizzare una risoluzione pari a 1080×2160. In tutti i casi lo schermo copre il 77% del cellulare, quindi ha un elevato raggio di copertura.

Questo smarphone viene prodotto in tre versioni: Q7, Q7+ e Q7 Alpha.

Le differenze sono principalmente dedicate alla fotocamera e alla quantità di RAM disponibile, elementi più evidenti nel modello “Plus”.

La versione “Alpha” toglie in alcuni comparti e aggiunge in altri, ma non più della versione Plus.

Concentrandoci sulla versione standard, commercializzata con maggior disponibilità, possiamo trovare un chipset Mediatek MT6750S.

Si tratta d’un chipset Octa ad elevata potenza, anche se naturalmente non è potente quanto un Exynos o un Kirin.

 

Nella versione normale, questa è potente 1.5Ghz – nella versione Plus arriva fino a 1.8.

Ciò dimostra un piccolo punto debole, tuttavia se usato per le faccende d’ogni giorno e con pochi utilizzi intensi sparsi (da navigazione tramite Browser, ad esempio) non troveremo tantissime difficoltà.

La RAM disponibile di LG Q7 è di 3Gb, con almeno 32Gb di memoria interna : quantità un po’ ridotta che si può evitare facilmente espandere con l’uso d’una scheda SD.

La versione Plus integra invece una combinazione 4Gb / 64Gb. In entrambi i casi la quantità di RAM è più che sufficiente, soprattutto per la categoria Mid-Range, così come la quantità di memoria interna che può sempre essere estesa a parte.

La fotocamera costituisce un buon punto di forza : LG Q7 ha una singola fotocamera da 13Mpx.

Una buona potenza visto il prezzo ridotto, migliore ancora nella versione Plus dal momento che qui la fotocamera raggiunge i 16Mpx. In tutti i casi non abbiamo fotocamere doppie (che tanto sono divenute di moda in questo periodo) o sensori dedicati ma il confronto con altri prodotti regge bene.

Il sistema operativo sul quale si basa questo Smartphone è Oreo, naturalmente personalizzato da LG  per rendere l’esperienza migliore grazie all’integrazione di scelte automatizzate e facili da riconoscere. In questi giorni il sistema operativo è stato portato alla versione 8.1, versione che consigliamo.

Una delle preoccupazioni principali per LG Q7 è la batteria.

Questa fornisce infatti solo fino a 3000mAh, e come avviene per tutti i cellulari di questa categoria non può essere rimossa. La durata media che offre il Q7, specialmente nella sua versione base, è piuttosto mediocre. Il cellulare dura ancora meno se messo sotto prova di diverse Apps pesanti. Serve perciò una buona gestione da parte dell’utente per evitare di rimanete off line.

Gli accessori comunque non mancano :

  • Bluetooth 4.2 e Wifi 802.11 BGN sono presenti
  • Integrazione audio DTS X.
  • Presente anche un sensore d’impronte digitali

Quest’ultimo è utile naturalmente per lo sblocco schermo o per altre Apps di sicurezza, ma è montato sul retro dello Smartphone : non tutti adoreranno questa posizione ma va detto che ormai molti produttori sono soliti sceglierla per questo fine (Huawei per prima).

Al momento è possibile trovare LG Q7 nella sua popolare colorazione Black.

Offerto ad un prezzo anche parecchio interessante: dalle 280 alle 293 euro è possibile trovare la versione Q7.

La versione Plus, al momento non ha ancora raggiunto quantità sufficienti commerciate sul mercato italiano, e può costare fino a circa 340 euro.