Samsung Galaxy Note 8 : la recensione

Ad un certo punto era cominciata a girare la voce che il tanto atteso Samsung Galaxy Note 8 non sarebbe stato mai ufficializzato.

In particolare dopo alcuni problemi riscontrati con il Note 7.

Alla fine, però, è accaduto: l’azienda coreana ha lanciato il suo nuovo prodotto la scorsa estate.

Il Samsung Galaxy Note 8 finora ha riscontrato buone sensazioni tra gli utenti.

C’è chi parla già di un “grande successo” che tiene perfettamente testa all’iPhone 8 e all’iPhone 8 Plus.

Con un design straordinario, un incredibile schermo da 6,3 pollici, un ottimo software e uno stile eccellente, la sfida di Samsung sembra essere vinta.

Se proprio bisogna avanzare qualche critica, quella viene rivolta alla durata della batteria che potrebbe non essere ottimale: ma andiamo per ordine.

Il Note 8, come detto, ha un design mozzafiato.

Mentre il Galaxy S8 e il Galaxy S8 + hanno un’estetica caratterizzata da “curve”, il nuovo prodotto di Samsung presenta bordi leggermente più nitidi.

Per molti il design è più apprezzabile rispetto ad altri dispositivi della stessa levatura.

Con i suoi 2960 x 1440 pixel, il display da 6,3 pollici ha una risoluzione senza dubbio soddisfacente.

Nella sua condizione di potenza “ottimizzata” predefinita, il Galaxy Note 8 rende solo applicazioni e foto a 2220 x 1080 pixel (‘FHD +’, 392ppi), che scende a 1480 x 720 pixel (‘HD +’, 261ppi) in modalità di risparmio energetico.

È solo quando si accende la modalità Performance che il Samsung Galaxy Note 8 esalta per davvero tutti i suoi pixel.

Ma ovviamente c’è un prezzo da pagare: la durata della batteria, per l’appunto.

E le foto? Anche qui siamo su altissimi livelli.

La fotocamera principale è un sensore da 12MP dietro ad un obiettivo grandangolare f / 1.7.

Il secondo è un altro sensore da 12MP dietro una lente zoomata che fornisce uno zoom ottico da 2x dietro un’apertura f / 2.4.

La fotocamera principale è eccellente, e ve ne accorgerete fin dalle prime volte che deciderete di utilizzarla per immortalare qualche paesaggio.

Veniamo al tasto dolente: la batteria.

In modalità normale, la 3300 mAh potrebbe non arrivare a fine giornata se molto molto “sovraccaricata”, magari con uso contemporaneo di navigazione web, social media e foto.

Certo, una gestione un po’ oculata è possibile anche per chi passa la maggior parte del tempo con il Note 8.

Infine, il prezzo: cercando bene sul web, il miglior prezzo per questo prodotto si aggira sulle 750 euro.

Una spesa niente male, ma parliamo di un “top level” che – batteria a parte – ha solo punti forti.

 


Condividi il contenuto su...Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*