Samsung Galaxy Note 9: per chi non ama accontentarsi

Ci risiamo, il tuo smartphone ha deciso di abbandonarti e sei adesso alla disperata ricerca di un buon dispositivo ? Cerchi un telefono al top di gamma e non sai quale scegliere, vista l’elevata concorrenza?

Capiamo insieme se il Samsung Galaxy Note 9 può fare al caso tuo.

Partiamo subito col dire che, se non hai grandi esigenze di natura tecnica, se non usi lo smartphone al di fuori dei gruppi Whatsapp o delle email di lavoro, se non ha per te chissà quale importanza o se non hai di esso una gran cura, il prezzo non potrà che farti sorgere più di qualche interrogativo.

Partiamo infatti dai 1029€ della versione da 6 GB di RAM e 128 GB di ROM, per arrivare ai 1279€ del modello da 8/512.

“Costa tanto quanto un iPhone, X, se non di più?” ti starai chiedendo. E non avrai tutti i torti a pensarlo, se è vero che si tratta del primo modello a marchio Samsung a superare la barriera dei tre zeri. Note 9, tuttavia, non ha nulla da invidiare al rivale marcato Apple.

Disponibile nelle colorazioni :

  • Midnight Black
  • Ocean Blue
  • Lavender Purlpe

Samsung Galaxy Note 9 è uno smartphone dual sim, il che lo rende perfetto se, ad esempio, hai una scheda destinata ai contatti di lavoro ed una personale. Se, invece, sei il classico tipo da “una scheda basta e avanza”, passiamo oltre.

Un hybrid dual sim dalle ottime potenzialità

La tua Instagram mania potrà essere placata.

Se il tuo smartphone passa ad essere durante la giornata una macchina fotografica a pieno regime, ti farà piacere sapere che il Samsung Galaxy Note 9 è dotato di una doppia fotocamera posteriore da 12 Mega Pixel, gli stessi dell’iPhone X, che consentono di ottenere scatti luminosi anche in condizione di poca luce.

Anche la fotocamera interna regge bene il confronto con il diretto concorrente, mettendo a tua disposizione ben 8 MP per definire al meglio il tuo volto e scattare indimenticabili selfie.

Ottimo se sei un influencer o se hai sempre l’hashtag pronto dietro l’angolo, così come ottimo è lo spazio di archiviazione sulla memoria interna, se proprio non riesci fare a meno di salvare tutte le tue foto.

“E se nemmeno questa dovesse bastarmi?”. Prima di affidarti ad un hard disk esterno o che qualcuno ti costringa con la forza a liberarti dei file inutili, puoi sfruttare lo slot riservato alla memoria esterna microSD (se non è già occupato dalla seconda SIM, trattandosi di una soluzione ibrida).

Le principali caratteristiche tecniche del device

Prima del grande passo, accertiamoci che tutte le caratteristiche ed i dettagli tecnici del device soddisfino a pieno le tue necessità.

Galaxy Note 9 monta naturalmente il sistema operativo Android, precisamente la versione 8.1 Oreo con Samsung Experience, sul potente processore Exynos 9810 octa core.

La batteria risulta finalmente all’altezza del dispositivo, con 4000 mAh pronti per essere messi alla prova, anche se sei uno smartphone dipendente.

Il tutto è concentrato in 201 grammi di peso e 6,4” di display: è quello che stavi cercando?

Ripercorriamo in pillole le principali caratteristiche tecniche dell’ultimo arrivato in casa Samsung e spazziamo via anche gli ultimi dubbi:

  • Schermo: 6,4”
  • Dimensioni: 161,9 x 76,4 x 8,8 mm
  • Peso: 201 grammi
  • CPU: Exynos 9810 octa-core a 10 nm
  • RAM: 6 GB / 8 GB
  • Memoria interna: 128 GB / 512 GB, espandibile con microSD fino a 512 GB
  • Fotocamera posteriore: doppia fotocamera da 12 MP, con apertura focale F2.4 ed F1.5
  • Fotocamera frontale: 8 MP
  • Connettività: hybrid dual nano SIM, LTE, Wi-Fi dual band, Bluetooth 5.0, GPS, Glonass, Galileo, NFC, USB Type-C
  • Batteria: 4.000 mAh, con ricarica rapida e wireless
  • Dimensioni e peso S Pen: 5,7 x 4,35 x 106,37 mm, 3,1 grammi
  • Certificazione IP: IP68 (S Pen inclusa)
  • Sistema Operativo: Android 8.1 Oreo con Samsung Experience

Adesso hai un’idea chiara su ciò che è il nuovo Samsung Galaxy Note 9.

Se desideri acquistarlo, non ti resta che fare un backup dei dati sul precedente smartphone, adattare la tua scheda alle misure di una nano SIM e lasciare da parte ogni forma di taccagneria mettendo mano al portafogli.

“Ogni cosa vale il prezzo che il compratore è disposto a pagare per averla”, diceva Publilio Siro. Come dargli torto?