Aumentare i “mi piace” su Facebook, senza trucchi e inganni

mi piace facebook

Eccovi sette metodi regolari e senza trucchi , con metodi utili a pagine aziendali e gruppi o associazioni : vediamoli uno alla volta.

Molti sono in cerca di un metodo che possa garantire l’aumento dei “mi piace” su Facebook.

Tanti propongono anche metodi a pagamento che sono trucchi per aumentarli artificiosamente.

Come ricevere like su Facebook

  • UNO) Innanzitutto, vi sono i Contest.

Si tratta di un metodo semplice e veloce mediante cui trovare nuovi mi piace.

Sono tanti, infatti, gli utenti che si divertono a prendere parte a concorsi che promettono premi allettanti.

È sufficiente creare una scheda personalizzata con contenuti diversi.

Sia per chi ha cliccato sia per chi non l’ha ancora fatto; così facendo gli utenti dovranno necessariamente cliccare su mi piace per partecipare al contest.

  • DUE)  Il metodo dei Coupon.

Potreste, infatti, decidere di offrire dei coupon per ricompensare chi clicca mi piace, svelando solo in seguito il codice di sconto.

Può sembrare un modo brutalmente commerciale di “comprarsi” i “like”.

In realtà, a ben pensarci, è un modo per farsi “provare” da futuri ammiratori.

  • TRE) Il metodo che fa leva su un contenuto.

Subito dopo aver cliccato mi piace sulla pagina mediante una scheda personalizzata.

  • QUATTRO)  La pubblicità di Facebook.

Questo è il metodo che prevede minori sforzi per accrescere il numero di utenti di una pagina, tuttavia costa di più.

Chi non ha mai usato gli strumenti pubblicitari di Facebook potrebbe spendere molto e ottenere scarsi risultati.

  • CINQUE)  Aggiungere al vostro sito un tasto o box “mi piace”.

Questi sono strumenti forniti proprio da Facebook per consentirvi di aumentare il numero di mi piace promuovendo la pagina all’interno del sito.

Da evitare invece quei fastidiosi popup  che compaiono spesso all’apertura dei siti internet.

I pop up annoiano gli utenti anziché invogliarli a mettere un like.

  • SEI)  Se il vostro sito è realizzato con WordPress vi sono i plugin.

Per fare in modo che ogni vostro nuovo articolo pubblicato sul sito,  possa automaticamente essere promosso sul vostro account facebook con un nuovo post.

Ecco che i vostri seguaci sul social avranno vostri continui aggiornamenti e coinvolgeranno sempre più persone che, dal social inizieranno a seguirvi.

Interessandosi a ciò che scrivete, promuovendo di conseguenza il vostro sito.

Cane che si morde la coda, plugin molto efficace!

  • SETTE)  In ultima analisi, vi  è l’originalità.

Non copiate o, comunque, adottate sempre uno stile personale.

I vostri lettori vi premieranno spontaneamente per questo.

Per un privato è un fatto (concedeteci questa riflessione) soprattutto di vanto.

Per un blogger professionista o un’azienda invece, gestire una pagina Facebook ha l’obiettivo di attrarre un numero sempre in crescita di fan, e quindi di attenzione al proprio lavoro o prodotto aziendale, senza sprechi di tempo e denaro.

Ecco quindi che tutto ciò si traduce in : maggiori contatti, “fare branding” (visibilità gratuita per l’azienda e il proprio marchio che, nell’economia attuale ha una fondamentale importanza) e costi minori per pubblicità.

Come avrete dedotto da quanto sopra, in ogni caso aumentare i “mi piace” (o “like”,  che dir si voglia) è un buon modo per aumentare i visitatori al proprio sito.

Perchè siano reali e partecipi è necessario aggiornarli costantemente con novità , pubblicare contenuti.

Proprio come deve accadere con un sito web che dobbiamo far crescere di visitatori.

I contenuti sono sempre l’arma più efficace per farci seguire e apprezzare.  Tutto arriva di conseguenza.