Akai : i Tv LED dal rosso Giapponese

AKAY_TV220LEDAvete mai sentito parlare delle televisioni LED Akai ?

Forse vi sarà già capitato di incrociare qualche prodotto di questa casa giapponese dal logo rosso (Akai in nipponico vuole dire proprio rosso, ndr) con sede a Singapore.

Akai si destreggia in particolare nella realizzazione di prodotti elettronici di consumo e strumenti musicali elettronici, come audiocassette e amplificatori. Divenne famosa negli anni 70 per aver costruito il miglior registratore /lettore 8 track di sempre.

Ma negli ultimi tempi la Akai si è specializzata anche nel campo delle TV LED, con alterne fortune.

I primi modelli riscontravano diversi problemi, come si può evincere dalle recensioni degli utenti sul web.

Si salvano il design e l’immagine, definita di buona qualità.

Ad esempio, l’AKTV 220 LED viene spesso bocciato senza pietà, nonostante il prezzo particolarmente attraente per essere una televisione LED.

Le maggiori critiche rivolte riguardano l’audio, definito “basso ed ovattato”, registrazione con usb molto limitata (inferiore alle 2 ore, gran problema se volete registrare film) e un’accensione molto lunga (circa 10 secondi).

I modelli più recenti.

Le opinioni migliorano sensibilmente. L’AKTV3210 e l’AKTV3220 non fanno sparire completamente le critiche, ma le moderano sensibilmente.

Grossi miglioramenti nell’audio (ma non mettete le casse attaccate alla parete altrimenti l’audio rimbomberà!) e grafica sempre di buon livello.

L’ottima ricezione (ovviamente la posizione influisce, nda) aumentano il giudizio positivo nei confronti del prodotto, che può essere utilizzato anche come monitor pc.

Le critiche principali riguardano la posizione delle prese, molto scomoda: l’utente è obbligato a schiacciare i fili per far funzionare tutto.

Qualche problema anche con i sottotitoli, che talvolta apparirebbero senza essere richiesti.

Molto leggero e con un telecomando molto intuitivo, i nuovi modelli di LED TV Akai passano la prova, anche grazie ad un rapporto qualità/prezzo (siamo tra i 180 e i 200 euro) molto conveniente.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...