Ecco la nuova AppleTV, dettagli e funzioni

E’ disponibile il nuovo modello di Apple TV :  esteticamente uguale al precedente ma con tante novità  hardware e software.

Di seguito i dettagli delle sue caratteristiche con tutto ciò che c’è da sapere sulle sue funzioni.

 

 

Apple_TV_retro

Il sistema operativo della Apple TV  di quarta generazione è tvOS , naturalmente basato su iOS. Prevede la possibilità di installare app realizzare da sviluppatori, direttamente dall’App Store del dispositivo. TvOS non funziona sui modelli di Apple TV precedenti a questo, i quali non sono aggiornabili .

L’App Store per  tvOS  permette di scaricare app e giochi , proprio come avviene con iPhone e iPad : allo stesso modo vi saranno titoli gratuiti e a pagamento, altri misti ovvero gratis ma con funzioni da acquistare.  Giochi  (che potranno sfruttare il nuovo telecomando remote)  e utilità varie,  fino all’allenamento sportivo casalingo, e alle più logiche (vista la destinazione televisiva)  app di Netflix, Disney e altri ancora.

 

Le app non originarie di Apple debbono “pesare” al massimo  200MB  per il codice di programmazione (non per tutte le attività di funzionamento per le quali sono previste fino a 22GB di dati da scaricare) mentre tutto ciò che è associato a un’app deve essere memorizzato nel cloud e poi scaricato : questo indurrà, da un lato, gli sviluppatori a creare app leggere, dall’altro gli utenti non occuperanno tutto lo spazio disponibile, pur se così facendo la connessione al web diviene indispensabile.

A questo proposito ricordiamo che la Apple TV può essere collegata tramite ethernet o Wi-Fi.

 

Numerosi dettagli :

TvOS è compatibile con iCloud per la visualizzazione in streaming di foto e video, mentre i film non si scaricano su Apple TV ma sono visualizzabili solo in streaming.

Controller di terzi (certificati MFi) per giocare, sono collegabili in Bluetooth (fino a quattro controller contemporaneamente, incluso Siri Remote)  Le tastiere sono collegabili in remoto. 

Almeno in fase iniziale la Apple TV non supporta le ricerche con Siri (che permettono di trovare i contenuti fra iTunes, Netflix e altre app installate sul dispositivo).

E’ possibile scegliere 5 fra le app  più utilizzate inserendole nella barra superiore della schermata Home, personalizzando cosi’ la vista del proprio menù.

Apple TV non ha uscita audio :  chi vorrà un buon suono dovrà ricorrere a un collegamento HDMI  che abbia speaker compatibili, oppure utilizzare una “AirPort Express” che integra un’uscita audio ottica digitale ed è compatibile con AirPlay.

Formati audio e video che è possibile riprodurre vanno dagli H.264  ai  MPEG-4  e li ritrovate sui dettagli definiti sul sito Apple a questo link.  Per file diversi necessiterà di un App apposita, come VLC che ha già annunciato l’arrivo della versione per tvOS.

 

Per scegliere in modo corretto l’acquisto della nuova Apple TV è necessario partire dall’uso che si avrà intenzione di fare :  scegliere il modello da almeno  64 GB è necessario se oltre a giocare bisognerà guardare film e serie tv,  ma per  la maggior parte degli utenti il modello da 32GB sarà sufficiente, giusto ad installare qualche app e sfruttare le funzioni principali.

E il prezzo? Sul  sito Apple  è proposta a partire da 179€ per il 32GB , mentre si sale a 229€ per il  64GB,  con consegna gratuita in 3-5 giorni lavorativi.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...