Open learning : ecco i corsi on line gratuiti

Studiare gratis ? Possibile grazie al web.

Frequentare corsi di ogni tipo, anche da istituti fra i migliori al mondo : spieghiamo come.

Si chiamano Mooc – Massive Open Online Course.

Facciamo intanto un po’ di chiarezza : ormai esistono sul web piattaforme delle più diverse, fonti che permettono di “frequentare” on line corsi di ogni tipo, senza particolari vincoli di orario o di luogo, alcuni di essi sono gratis, altri a pagamento.

student-on-lineCom’era facile immaginare negli ultimi tempi i siti web che ospitano questi corsi hanno subìto un impennata di accessi e adesioni, consentendo a tanti di incrementare le proprie conoscenze. E non solo per arricchire la teoria esposta nei curriculum.

Accade quasi sempre che l’input parta da oltreoceano, ecco perchè buona parte di queste piattaforme “parlano” inglese.

Recensiamo le startup italiane che realizzano corsi on line.

Naturalmente viene rilasciato un certificato di frequenza : esso può anche essere riconosciuto all’interno di un percorso di studi universitario e/o arricchire in modo significativo il proprio curriculum.

Ecco di seguito le prime 5 realtà che vogliamo recensire.

EMMA : corsi multilingua gratuiti e certificati.

The European Multiple MOOC Aggregator (www.europeanmoocs.eu)  in breve EMMA,  ha base in Italia ma nasce da un progetto europeo. EMMA offre ha base in Italia ed è un progetto di 30 mesi supportato dall’Unione Europea.

Eroga corsi aperti e gratuiti – in modalità multilingue – prodotti da università Europee e istituzioni della cultura “per aiutare a preservare e a promuove la ricchezza culturale, educativa e linguistica dell’Europa”, come recita il sito ufficiale.

Progetto coordinato dall’università degli studi di Napoli Federico II, coinvolge diverse università italiane e, all’estero, Spagna, Portogallo, Benelux, Estonia.

Lacerba : la piattaforma per lavorare nel web.

Fondata da quattro ragazzi italiani le cui passioni professionali si sono incontrate a Berlino : web e impresa sono il loro pane e Lacerba è la loro risposta non solo per fornire corsi a pagamento di :

  • programmazione
  • web design
  • business & marketing

…ma anche per supportare , attraverso l’insegnamento,  l’avvio di nuove startup.

La filosofia di Lacerba, ben illustrata da uno dei 4 fondatori Michele nel videosottostante, prevede l’iscrizione ad uno dei corsi disponibili per accedere a lezioni e materiali didattici.

E’ possibile acquistare anche una sorta di abbonamento di 29 euro mensili, per avere accesso illimitato a tutti i corsi disponibili.

Life Learning : 100 mila studenti attivi e 5 mila corsi online

La più grande piattaforma italiana di corsi online  è Life Learning.  Fra i cataloghi più ampi in circolazione di corsi, suddivisi in 7 categorie :

  • business
  • marketing
  • design
  • lifestyle
  • scienze umane
  • informatica
  • varie.

Corsi gratuiti e a pagamento, fondato da Rodrigo Di Lauro e Federica Marrone supportati dal fondo Key Capital.

Oil Project : un Mooc molto “social”.

Oil Project è nato nel 2014, ed è divenuto indubbiamente uno dei punti di riferimento nella formazione online.  Partecipato dal fondo Telecom italia Ventures, nella forma e nelle intenzioni è simile a un social network : qui si condividono lezioni, appunti e materiale di studio.

Corsi totalmente gratuiti e organizzati in 11 categorie :

  • biologia
  • chimica
  • filosofia
  • fisica
  • economia e business
  • letteratura italiana
  • inglese
  • matematica
  • scienze della terra
  • storia.

Oltre alle lezioni in video, la piattaforma offre – completamente gratis – contenuti testuali ed esercizi particolarmente indicati per gli studenti delle scuole superiori e per gli universitari.

Coursera, la più ampia piattaforma dei Mooc.

Fondata nel 2012 ,  Coursera  è disponibile anche in versione app.   139 università di tutto il mondo (tra cui La Sapienza e la Bocconi) hanno stretto accordi che permettono di offrire 1800 corsi, quasi tutti in inglese.

Frequentare i corsi di Coursera è gratis :  al termine della partecipazione si ottiene un attestato di frequenza.

Diverso invece l’ottenimento di certificati ufficiali : per arrivare a questi attestati bisogna (comprensibilmente) sostenere un esame di verifica on line, pagando la quota per la registrazione.

Eduopen, circuito italiano di 15 università.

15 università pubbliche italiane hanno raccolto corsi tenuti da docenti universitari in questa piattaforma che prende il nome di Eduopen,  completamente finanziata dal ministero dell’Istruzione.

Corsi gratuiti, aperti a tutti, studenti universitari e non.

Alla fine del percorso è addirittura possibile ottenere attestati o certificati:

  • Attestato di Partecipazione
  • Certificato Verificato
  • Crediti Formativi Universitari (CFU).

Ad oggi vi sono molteplici corsi, suddivisi in :

  • scienze umane
  • informatica
  • medicina e salute
  • scienze
  • scienze sociali
  • tecnologia
  • design
  • ingegneria.

Mit e Harvard University sempre al top con edX.

Qui addirittura si permette di seguire le lezioni via app :  edX infatti offre dei corsi realizzati, oltre che dai due atenei dai quali l’idea ha origine, ovvero il Mit di Boston e l’Harvard University,  anche dagli istituti universitari di Berkley e dall’Università del Texas.

Le diverse sessioni si completano con test di valutazione, quiz e laboratori (sempre online)  e l’esame di verifica porta al “Certificato di padronanza” se viene superato.

Le lezioni si svolgono in inglese e in cinese, e contemplano svariate materie :

  • economia
  • diritto
  • chimica
  • informatica
  • biologia
  • matematica
  • .. e molte altre.

EdX è considerata la seconda piattaforma di Mooc al mondo per varietà dei corsi e quantità di iscritti.

Tutto il materiale presente su EdX: Online Courses è in lingua inglese, quindi è importante avere buona familiarità con la lingua per accedere a contenuti, indubbiamente di ottima qualità.

C’è anche l’applicazione per smartphone, disponibile in download gratuito per Android e iOS, senza inserzioni pubblicitarie né acquisti in-app.


Leggi dei siti per imparare le lingue nei modi più utili e disparati.


 

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...