Photopea: editor d’immagini gratuito clone di Photoshop

Quando si parla di software di fotoritocco il nome che per antonomasia ci balza in mente è quello di Photoshop.

Il software sviluppato da Adobe è divenuto così popolare tanto da creare anche il tarmine gergale “photoshoppato”, con cui si intende indicare immagini ritoccate.

Oggi invece parliamo di Photopea.

Una web app che racchiude un editor grafico online e gratuito.

Non richiede alcun download e già dall’interfaccia ricorda proprio il software di editing fotografico più famoso al mondo.

Il suo sviluppatore, Ivan Kutskir, ha dichiarato di aver dedicato cinque ore al giorno per tre anni e mezzo (circa 7.000 ore) per lo sviluppo del programma.

Certamente una dichiarazione che se si rivelasse vera risulterebbe incredibile, soprattutto se si pensa che proprio durante questo periodo di tempo Kutskir studiava informatica all’università.

Il suo obiettivo? Quello di creare l’editor fotografico più avanzato e conveniente.

Tornando a Photopea, la familiarità nell’aspetto e nelle funzionalità con Photoshop sono tante: il layout è pressochè identico così come gli strumenti messi a disposizione che risultano molto simili.

I file supportati sono diversi (Jpeg, gif, PSD, XCF, ecc.) ed è anche possibile effettuare modifiche avanzate grazie all’ausilio di livelli.

Perchè e quando usare Photopea al posto di Photoshop?

Certamente una web app potrebbe garantire minore stabilità in confronto ad un software vero e proprio, ma bisogna dire che intanto Photopea è gratuito, e poi anche che il suo utilizzo non richiede alcun download o installazione e, pertanto, è accessibile facilmente da qualsiasi luogo dotato di una connessione ad internet.

Se vi trovate in emergenza e ad aver bisogno di un software di fotoritocco gratuito, la prossima volta ricordatevi che esiste una web app gratuita e completa che fa al caso vostro e che nel primo mese di lancio è stata usata da oltre 1,5 milioni di persone.

Niente male, vero?