Security: virus in circolazione, ultime notizie

Ecco l’aggiornamento sui virus più pericolosi, individuati nelle ultimissime settimane. Danni e Rimedi.

Una mattina accendi il tuo computer e tutto ti sembra strano, di solito a questo la prima che si fa d’istinto è spegnere e accendere il computer.  Ma non cambia nulla, purtroppo.

Ecco il tuo computer è stato infettato da un virus.

Non ci siamo difesi e ora siamo in un bel casino.

Tutto ciò servirà a farci capire che la sicurezza è una priorità che non va mai dimenticata.

Andiamo a ora vedere quali sono i virus più pericolosi che girano attualmente in rete e come difendersi.

E ahimè anche i loro danni. 


Virus in circolazione, ultime notizie

Aggiornamenti falsi di Windows (ransomware nascosto)

Gli hacker inviano spesso email che chiedono ai lettori di installare aggiornamenti urgenti del sistema operativo Windows. Queste e-mail inducono i lettori a installare gli “ultimi” aggiornamenti di Windows, che in realtà sono file ransomware.exe sotto mentite spoglie.

Il ransomware contenuto in queste e-mail è noto come Cyborg; esso crittografa tutti i tuoi file e programmi e quindi li rende illeggibili e ovviamente non più utilizzabili e richiede un pagamento di riscatto per annullare la crittografia dei file.

Zeus Gameover

Questo pericoloso virus fa parte della famiglia di malware Zeus. Questo malware è un Trojan, che accede ai dettagli sensibili del tuo conto bancario e può rubare tutti i tuoi fondi.

I Trojan sono programmi che contengono al loro interno codice potenzialmente dannoso, essi possono scaricare a loro volta altri software nocivi oppure intercettare dati e password inseriti nei moduli.

False notizie

In questo caso i criminali informatici spesso utilizzano notizie attuali ed eventi globali per prendere di mira le persone con malware.

Gli hacker inviano e -mail mascherate da informazioni legittime su una importante notizia del giorno. Ai lettori viene chiesto di fare clic su un collegamento per ottenere ulteriori informazioni ma il collegamento contiene malware che copia i file sul dispositivo e ruba le informazioni personali.

Ransomware Snatch

Uno dei virus più pericolosi attualmente in circolazione.

Snatch si diffonde solo su sistemi Windows, da Win7 a Win10, nelle versioni a 32 e 64 bit. L’infezione Snatch si diffonde tramite e-mail e si presenta sotto come servizio essenziale di Windows e si fa chiamare SuperBackupMan.

La sua infezione è molto pericolosa e difficile spesso da arginare poiché infatti agisce forzando il riavvio del computer Windows in modalità provvisoria prima di iniziare il processo di crittografia poiché in modalità provvisoria è molto difficile che gli antivirus riescano a bloccarlo.

Virus : danni e rimedi

I danni da virus sono molteplici.

Il principale è la perdita e furto di dati; la perdita totale dei propri dati, gli accessi ai dati personali con violazione della privacy sono danni molto seri.

Spesso vengono sottratti soldi dal conto corrente o vengono usate le proprie carte di credito per acquisti online.

Se parliamo poi di aziende, l’entità dei danni causati dal virus informatico corrisponde alle perdite economiche generate dalla forzata interruzione delle attività aziendali, che potranno poi riprendere solo una volta completato il processo di eliminazione del virus.

Ci sono rimedi?

Il modo più sicuro per essere protetti da attacchi di virus è quello di non accendere il computer.

Semplice, vero?

Oltre a questo estremo rimedio, ovviamente poco attuabile, se ho un PC è perché lo uso, ci sono vari accorgimenti da adottare.

Il primo è avere un ottimo antivirus, completo e soprattutto aggiornato.

Sul mercato c’è ne sono alcuni molto potenti come per esempio Norton AntiVirus, Bitdefender Antivirus e Kaspersky Anti-Virus.

Riguardo invece le email “strane” che arrivano, il consiglio è di non aprirle mai; sfortunatamente, molti provider di servizi di posta elettronica e software antivirus di base non sono in grado di rilevare e bloccare queste e-mail, l’unico modo resta quello di cestinarle e non aprire mai i loro allegati o i link consigliati nell’email.

Un’altra raccomandazione è quella di fare speso il backup esterni dei dati, nel caso un virus distruggeste tutti i vostri dati, potreste recuperarli facilmente.


 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print