Il mondo di Gwent evolve ed entusiasma

Era il maggio del 2017 : il produttore CD Projekt RED apriva finalmente al pubblico la beta di Gwent, il suo gioco di carte digitale dedicato all’universo di The Witcher.

Una beta grazie alla quale i giocatori avrebbero potuto scaricare e testare gratuitamente il titolo su PC (attraverso GOG Galaxy), su PlayStation 4 e Xbox One.

gwent-the-witcher-card-gameGwent veste quindi i panni di una creatura che, grazie al crescente successo ottenuto, mira a diventare competitor diretto di Hearthstone e Magic nella scena degli eSport.

A nostro parere i margini di crescita di Gwent sono enormi.

Ci auguriamo che gli sviluppatori proseguano verso tale direzione valorizzando tutti i feedback ottenuti in beta dagli utenti e dai pro gamer come Lifecoach.

chiamata Arena.

In Arena i giocatori creano i propri mazzi pescando le carte dalla collezione. Lo scopo è sfidarsi per ottenere poi le previste ricompense. 

Mazzi che hanno regole tutte loro, indipendenti dal resto del gioco.

A “governare” Arena ci pensa Gaunter O’Dimm, il personaggio più apprezzato dell’espansione Hearts of Stone.

Prendervi parte è possibile solo entrando nel mondo del Signore degli Specchi, attraverso i frammenti specchio, elementi ottenibili con moneta reale o di gioco.

Prossimi all’evento Gwent Challenger di Aprile.

Le date sono stabilite : un evento che si svolgerà il 28 e 29 Aprile , nelle miniere di sale Wieliczka, in Polonia.

Il Gwent Challenger mescolerà l’azione che contraddistingue l’ormai classico Gwent con dell’adrenalina ben dosata e le atmosfere tipiche di The Witcher.

Partecipanti attivi e il pubblico spettatore on line potranno essere coinvolti in ambientazioni esclusive e, a quanto pare dalle premesse-promesse dei produttori, visivamente di alto livello.

Le miniere di sale Wieliczka sono uno dei più noti siti culturali e ambientali della Polonia, oggi patrimonio mondiale dell’UNESCO, che rappresenta secoli di storia.

Rafał Jaki, Product Director di Gwent, dichiara l’obbiettivo del suo team :  “Vogliamo che i nostri tornei siano entusiasmanti sia da guardare sia da giocare. Per far sì che questo accada, ci concentriamo sul trovare le location migliori e le vie per rendere l’esperienza in streaming più divertente possibile.” 

Cliccando qui è possibile scoprire il mondo di Gwent e partecipare attivamente ai rassemblement.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...