Come configurare Emule per download più rapidi – Guida Pratica –

configurare emulePur essendo passato in secondo piano dopo l’avvento dei file torrent e dei client ad essi dedicati, eMule rimane comunque una delle principali risorse online per poter effettuare il download di file audio, elementi multimediali in genere, e documenti in pdf o altri formati sul proprio PC. In questo processo, la configurazione opportuna svolge un ruolo fondamentale ed amplia le possibilità di ricezione del client eMule.

Guida Pratica Come Configurare Emule

Alcuni utenti di Emule sperimentano, difatti, problematiche relative a download estremamente lenti e per un numero di kilobyte / megabyte irrisorio, oppure una completa impossibilità degli stessi; tutto ciò è dovuto ad una configurazione inesatta delle porte utilizzate durante la connessione.

Per cambiare impostazioni, sarà sufficiente avviare il software e scegliere dal menu contestuale la voce Opzioni. Nella finestra ora aperta, sarà necessario selezionare l’opzione Connessione e cliccare poi sul pulsante dal nome Testa Porte.

Dopodiché il client aprirà in maniera automatica una pagina del nostro browser principale, in cui verranno autonomamente effettuati i test necessari.

Nel caso in cui la tranche di controlli non dovesse andare a buon fine, comparirà un avviso a schermo, che testualmente ci indicherà che il test della porta TCP (Transfer Control Protocol, uno dei principali e più flessibili protocolli di rete a trasmissione di pacchetti, indispensabile per portare a conclusione i download) è fallito.

Qualora il problema principale da cui derivano i download mancati fosse questo, sarà possibile usufruire di un’utile soluzione, aprendo le porte dedicate al software tramite le impostazioni contenute nel firewall dedicato al router.

Per fare ciò, è necessario accedere al pannello di controllo aprendo il proprio browser (la procedura è invariante) e connettersi al classico indirizzo che conferma l’accesso avvenuto alla propria home: 192.168.0.1 oppure 192.168.1.1.

Per configurare il router occorreranno probabilmente delle credenziali; se non sono specificate diversamente, generalmente rispondono a “admin (username) admin (password)”, dopodiché sarà possibile accedere al pannello di configurazione principale.

Scegliendo nel frattempo il menu Accessori Di Windows dal menu Tutti i Programmi, avvieremo il comando ipconfig/all. Così facendo, l’indirizzo del proprio router comparirà accanto all’etichetta “Gateway Predefinito“.

Avendo ora ottenuto completo accesso alle impostazioni del router, occorrerà aprire le porte di eMule individuando la sezione Virtual Server (la nomenclatura non è rigorosamente fissa e può mutare in Firewall del pannello oppure Configura Lan in base al router posseduto).

Creando una nuova “regola” (con questo termine si intendono le specificazioni di connessione su eMule), digiteremo l’indirizzo della porta TCP del programma (spesso si tratta della 4662), copiandola dalla sezione Opzioni / Connessione, la salveremo ripetendo questa procedura anche per la porta UDP del client, salvando gli stessi cambiamenti nel proprio router dal pannello di gestione.

Una volta effettuata quest’ultima operazione, la rete KAD e i server presenti in Rete dovrebbero dare effettiva disponibilità di collegamento, permettendo un download più rapido.

Roberta Betti

Appassionata da lungo tempo di tecnologia, videogaming e tutto ciò che verte intorno al mondo della cultura e dell'entertainment: scrivere e seguire innovazione e scoperte che vanno di pari passo con l'età dell'informazione rappresentano per me le priorità principali.