Vengo avvisato se in FaceTime mi stanno registrando?

Fra tutte le funzioni che Apple ha introdotto, difficilmente non si può menzionare FaceTime : per tanti motivi, ma soprattutto per vari aspetti tecnici.

Uno di questi riguarda l’integrazione che la MelaMorsicata pare abbia apportato fra fotocamere equipaggiate negli iPhone e iPad. E’ il risultato di un ecosistema chiuso qual’è iOS : è possibile inserire funzioni uniche.

FaceTime permette di effettuare delle videochiamate, ovviamente usando il servizio di Apple come ponte VOIP.

Molti utenti notano una chiamata FaceTime fra due prodotti Apple con una qualità video spesso superiore.

Non solo : anche minori problematiche di connessione.

Innegabile l’utilità di FaceTime in molti contesti, business o privati.

Bisogna avere un prodotto Apple compatibile, a volte anche ben aggiornato, per sfruttare tutte le funzioni a disposizione.

Ma oggi qualcosa è cambiato : è possibile chiamare altri dispositivi che non abbiano FaceTime, e che possono sfruttare il browser Google Chrome (e presto con altri browser).

Questa “conversione” ha fatto sorgere qualche dubbio fra gli utenti, preoccupati che la chiamata possa essere registrata a insaputa.

Apple risponde ?

E’ possibile avere qualche avviso sulla possibilità d’essere registrati attraverso anche una chiamata di FaceTime classica, con iPhone ad iPad ?

Apple non ha posto controlli per avversare questa eventualità.

Ecco il punto: nonostante si tratti d’un software di iOS, FaceTime non ha alcun controllo su altre App che possano registrare lo schermo. E ciò riguarda sia le chiamate fatte normalmente che quelle in compatibilità (e quindi verso gli utenti Windows e Android).

Vi è un modo molto semplice per registrare lo schermo in iOS.

Basta entrare nelle impostazioni, procedere quindi per il centro di controllo, ed abilitare una funzione che ci permetterà di avviare la registrazone.

La funzione va attivata prima di effettuare la chiamata. Tuttavia, non sarà incluso alcun audio.

Questo perché Apple è contraria alla registrazione di contenuti audio all’interno delle chiamate, per quanto possa sembrare strano.

L’unico modo per registrare anche l’audio è usare un software a parte, mixando poi le due fonti (audio e video) usando un’altro software adatto.

Lavoro abbastanza complesso, e molti lo troveranno ovviamente fastidioso. Sia detto però: App come Snapchat sono capaci di rilevare l’attività di registrazione da parte di terzi software, avvisando l’utente.

Anche Skype attualmente avvisa l’altro se è presente una registrazione della chiamata, ma in questo caso avviene solo se si utilizza lo strumento di registrazione integrato in Skype stessa.

Non c’è modo di capire se l’interlocutore sta effettuando una registrazione video?

Purtroppo no. E’ dovere dell’interlocutore avvisarvi della registrazione. Farlo senza consenso è violazione della Privacy.

A tal proposito, entrando nel legale, la questione di complica. Per farla breve non è possibile stabilire se qualcuno stìa registrando la nostra chiamata FaceTime: dobbiamo fare affidamento sull’onestà dell’interlocutore.

Il discorso sta tutto in questo approccio: fiducia.

Essere registrati durante le chiamate potrebbe succedere a tutti.

E con Android la faccenda si complica : qui le chiamate possono essere registrate sia sotto forma di audio che video.