Smartphone Commodore : solo operazione nostalgia?

Un nuovo inizio :  Nell’anno 2015, Commodore Business Machines LTD ha registrato il marchio Commodore in 38 paesi del mondo ed è fiera di presentare un nuovo incredibile smartphone: il Commodore Pet. Commodore Pet è il risultato di un lungo e accurato lavoro di ricerca del “prodotto giusto al momento giusto” con lo scopo di portare ancora il marchio Commodore ai livelli di mercato che merita, producendo devices affidabili ad un prezzo accessibile. Grazie ad una partnership consolidata con i migliori produttori di tecnologia Asiatici, un’organizzazione in crescita e la prossima stabilizzazione internazionale di magazzini e logistica, Commodore Business Machines è pronta ad entrare ancora nei principali mercati mondiali.

Queste le parole di Massimo Canigiani, il CEO di Commodore Business Machines , sul sito Commodore.

Sì, perchè un gruppo capitanato da Massimo Canigiani e Carlo Scattolini è pronto a far rivivere il mitico marchio degli anni ’80  (“Il nome era libero da diritti, e nessuno si è opposto”, spiega Canigiani  a capo di una sede domiciliata a Londra “non per ragioni fiscali, ma di stile”.  Che ci si creda o no rimane il fatto che la ripartenza è stata pensata con uno smartphone.

Per chi era adolescente negli anni  ’80, è più di un marchio storico, sono un ricordo indelebile e nostalgico di ore passate a giocare a in 8-bit.  Ecco che lo smartphone di Commodore avrà gli emulatori di C64 e Amiga.

Ma il nuovo smartphone Android  è soprattutto una grande operazione nostalgia? Questo si chiedono alcuni commentatori che rilanciano il sospetto di chi sostiene che il rinato Commodore sarebbe in realtà un telefonino cinese rebranded.

Con questa idea i due italiani hanno pensato di rilanciare il marchio. Da tempo i render vengono pubblicati anche sulla pagina Facebook di Commodore Business Machines.

Caratteristiche di Commodore Pet ? Laddove “Pet” sta per “Cucciolo”,  c’è un sistema operativo Android 5.0 ,  processore MediaTek octa core a 1,7 GHZ e 3 GB di RAM, memoria interna di 32 GB, espandibile,   schermo IPS a 5,5 pollici Full HD,  batteria da 3000 mAh. Le due fotocamere sono da 13 Megapixel (posteriore) e 8 Megapixel (anteriore). C’è pure la connettività 4G e la possibilità di utilizzare due Sim card.

Scocca in alluminio e finiture esterne in bianco, nero o il  beige sabbia del Commodore originale, certamente quello che sarà il colore più richiesto.

 

La strada certo è in salita, perchè competere  oggi nell’arena degli smartphone richiede idee e tanti capitali per emergere,  per quanto ci si provi da solo un brand non può esser sufficiente per la rinascita (vi sono storie come Polaroid ad insegnare).

Canigiani però è fiducioso e punta invece su rigore e serietà della nuova avventura : “Siamo nati alla fine del 2014, non abbiamo grande esperienza ma ci mettiamo l’anima. Quando sento parlare del nostro come il Paese della pizza e dei mandolini mi arrabbio, so che da noi c’è tanta voglia di creare, ma spesso siamo costretti ad andare all’estero per avere successo. Vogliamo invece portare un marchio famoso in Italia, contribuire con le nostre idee alla storia di Commodore, e anche dare un piccolo esempio a tanti giovani imprenditori che hanno paura di credere nelle loro idee“.

Buona fortuna Commodore!

 

Mondotecno.com utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l’esperienza di uso delle applicazioni online. A questa pagina forniamo le informazioni sull’uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati dal sito e come gestirli.