Biliscreen : il cancro al pancreas si scopre con un selfie

Per questo i ricercatori dell’Università di Washington hanno sviluppato un’applicazione che potrebbe consentire alle persone di individuare facilmente il cancro al pancreas e altre malattie.


Prevenire scattando semplicemente un selfie dal proprio smartphone.

BiliScreen riesce a rilevare i livelli di bilirubina aumentati nella sclera di una persona o nella parte bianca dell’occhio.

Tramite una telecamera smartphone unitamente ad algoritmi informatici e altri strumenti.

La nuova applicazione è descritta dettagliatamente in un documento che verrà presentato il 13 settembre in occasione della conferenza Ubicomp 2017.

Uno dei primi sintomi del cancro al pancreas, come pure altre malattie, è l’itterizia, una macchia gialla della pelle e degli occhi causata da un accumulo di bilirubina nel sangue.

La capacità di individuare segni di ittero quando i livelli di bilirubina appaiono elevati potrebbe consentire un programma di screening completamente nuovo per i soggetti a rischio.

Chiaramente prima che risultino visibili a occhio nudo.

BiliScreen ha identificato correttamente il cancro nell’89,7% dei casi.

E’ stato appurato durante uno studio clinico iniziale operato su 70 persone.

L’applicazione è stata utilizzata in combinazione con una scatola stampata 3D che controlla l’esposizione dell’occhio alla luce e ha riportato questi eccellenti risultati.

“Il problema con il cancro al pancreas è che quando presenta sintomi, spesso è troppo tardi”.

Dichiarato Alex Mariakakis, dottorando presso la Paul G. Allen School of Computer Science & Engineering :

“La speranza è che se le persone riuscissero a fare questa semplice prova una volta al mese (nella totale privacy delle proprie abitazioni, nda).

Qualcuno potrebbe individuare la malattia abbastanza presto per sottoporsi a un trattamento che potrebbe salvargli la vita”.

Un’innovazione, quindi, che potrebbe essere davvero di grande aiuto.

Combattere una delle forme di tumore peggiori esistenti.

Il cancro al pancreas è una delle forme di tumore peggiori, con un tasso di sopravvivenza di cinque anni del 9 per cento :

  • Perchè non presenta sintomi se non quando ormai è in stato avanzato
  • Perchè difficilmente gli strumenti di screening non invasivi individuano il tumore prima che si diffonda.

E’ la quarta causa di morte da tumore, ma le stime per il 2020 evidenziano già come salirà fino al secondo posto, dietro solo il cancro ai polmoni.

Questa ‘violenza’ della patologia dipende anche dal fatto che gli studi sul tumore al pancreas sono diventati molto più intensi solo di recente, e precisamente dal 2004.

Il budget a disposizione per combattere la malattia è ancora molto basso rispetto ad esempio al cancro al seno (101 milioni di dollari contro 551, nda) e ci sono procedure piuttosto lunghe per approvare i nuovi farmaci.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...