Xiaomi MiPad 4: il tablet dalla Cina con furore

Xiaomi è un brand cinese, già conosciuto per la produzione di smartphone dal buon rapporto qualità prezzo. Ma in pochi conoscono la sua produzione di tablet.

Il mercato dei tablet continua a fiorire di prodotti, nonostante si sia assestato da tempo, dopo le scintille dei primi tempi in cui la fascia di mercato fu lanciata da Apple con il suo Ipad.

Fra gli ultimi, in ordine di tempo è Xiaomi MiPad 4, con una CPU Qualcomm Snapdragon 660 e una memoria da 4GB di RAM, con 64 GB di storage interno.

Fra i plus troviamo anche lo sblocco schermo con riconoscimento facciale.

Lo schermo di Xiaomi MiPad 4.

Schermo tattile da 10.1 pollici, con sistema operativo  Android 8.1 personalizzata in versione MIUI 9.0, che garantisce un’esperienza utente molto buona e una risoluzione 1920 x 1080 (FHD).

Fluido e multitasking, con fotocamere frontali da 13.0MPx , e da 5.0MP le posteriori, che permettono registrare immagini di qualità.

Batteria 8620mAh che può soddisfare per la maggiorparte di utilizzi.

Altoparlante: Incorporato Doppio canale di Speaker

Connettività del tablet Xiaomi MiPad 4.

Ovviamente WiFi integrato (a banda doppia da 2,4 GHz / 5,0 GHz) per una navigazione ad alta velocità. Per il 4G invece monta a borso una SIM Nano, da inserire nello slot dedicato, porta presente : C , oltre all’ingresso per Cuffie.

Lingue supportate: solo 2, Cinese e Inglese (e questo, diciamolo, è un limite).

Bluetooth, ha una bussola integrata e un sistema con sensore di Gravità.

Il peso del tablet è di poco meno di mezzo kg.

Da non tracurare il fatto che esiste sia nella versione “plus” che nella versione “mini”.

Conclusioni.

Punti forti :

  • ottimo schermo
  • ottimo reparto audio (peccato sia stereo solo sotto)

Perfetto per studiare, giocare, vedere film.

Punti deboli :

Attenzione : il tablet non è stato pensato per il nostro mercato, pertanto la configurazione iniziale richiede un po’ di attenzione, con un sistema interamente in inglese.

La versione di MIUI non è particolarmente ottimizzata per le differenti dimensioni in commercio, questo comporta che talvolta i menù e le icone siano effettivamente più grandi del dovuto.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...