Come verificare se un sito web è infetto

Come effettuare la verifica sito web infetto con UrlQueryPrevenire è meglio che curare. Ce lo insegnano da sempre.

Molte volte i siti internet nascondono virus e malware: scopriamo come pre – verificare un sito web infetto con UrlQuery.

Controllo sito internet infetto

La possibilità di eseguire codice malevolo all’interno di un sito non sembra conoscere limiti: dopo lo sfruttamento delle potenzialità di McAfee SiteAdvisor, componente per browser in grado di effettuare un veloce detecting dei siti esposti a minacce in base a tre gradi di sicurezza, le vulnerabilità browser e di sistema operativo costituiscono sempre gli accessi preferenziali a cracker ed hacker.

Sfruttando frammenti JavaScript opportunamente offuscati, infatti, è possibile ottenere il controllo su alcuni aspetti dell’architettura browser di terzi, accedendo potenzialmente a credenziali ed impostazioni, fino a rendere vulnerabile l’intero sistema.

UrlQuery, sito nato per contenere, se non metter fine, a parte di queste minacce, offre un servizio rapido per constatare la genuinità del sito in questione.

Ottenuto l’indirizzo di una pagina Web desiderata, il sito simula una visita immettendosi nei panni fittizi di un utente, sfruttando un browser Mozilla con architettura minimale, per verificare la presenza della minima vulnerabilità.

L’user-agent, così come altri parametri di esplorazione, può essere agevolmente modificato dalle impostazioni avanzate presenti nel sito ufficiale.

Se si desidera analizzare una semplice pagina piuttosto che un sito nella sua interezza, è sufficiente immettere un URL più specifico, dopodiché UrlQuery provvederà alla rilevazione automatica.

Verranno restituiti alert messages nel caso in cui la pagina in questione sollevi dubbi in merito alla assenza di materiale rootkit o exploit.

Appoggiandosi a software IDS (Intrusion Detecting Systems), gli exploit kit e le iniezioni di codice malevolo in HTML saranno immediatamente rilevate.

Sarà inoltre possibile conservare alcuni report effettuati su un medesimo PC, per aiutare un confronto rapido con le transazioni già effettuate a livello HTML e JavaScript, sostanzialmente garantendo massima protezione online.

Roberta Betti

Appassionata da lungo tempo di tecnologia, videogaming e tutto ciò che verte intorno al mondo della cultura e dell'entertainment: scrivere e seguire innovazione e scoperte che vanno di pari passo con l'età dell'informazione rappresentano per me le priorità principali.