Il computer non si accende : cosa fare?

I computer sono il risultato di un assemblamento di tanti piccoli pezzi e ognuno ha una funzione ben specifica.

A volte capita che uno di questi componenti si guasti, oppure a causa di piccoli urti si sposti dalla sua effettiva sede.

Tutte potenziali cause di problemi di funzionamento del PC e in alcuni casi della mancata accensione.

Quali sono le diverse cause per cui può capire che il computer non si accende?

Notebook (PC portatile)

Il PC portatile come quello fisso è composto di diversi pezzi, quelli che potrebbero causare la mancata accensione sono :

  • L’alimentatore : questo componente serve a ricaricare la batteria del portatile, per accertarsi che funzioni basta collegare un piccolo tester ad esso, e confrontare il voltaggio con quello indicato sull’alimentatore stesso. Nel caso il voltaggio fosse inferiore o inesistente, bisognerà sostituire l’alimentatore.
  • La batteria : è il componente che consente al portatile di funzionare senza dover per forza essere collegato ad una presa della corrente. La batteria dopo qualche anno tende a perdere la carica e a causare piccoli cortocircuiti all’interno del portatile bloccandone l’accensione. Per comprendere se sia o meno la batteria il problema, bisogna estrarla e collegare il portatile tramite l’alimentatore ad una comune presa della corrente e successivamente accenderlo : se parte il problema è la batteria che dovrà essere sostituita.
  • Connettore d’ingresso dell’alimentatore : un’altra causa per la quale il portatile non si accende è la rottura del connettore nel quale entra l’alimentatore, il connettore al suo interno ha una piccola levetta in metallo, spesso quest’ultima tende a rompersi causando la mancata accensione.

 

Desktop (PC fisso)

Anche il computer fisso è composto da piccoli componenti che potrebbero guastarsi. Potrebbero essere:

  • L’alimentatore : per sapere se è lui la causa di una mancata accensione di PC basterà collegare un tester e vedere se arriva corrente o meno, nel caso non arrivi corrente bisognerà provvedere a sostituirlo.
  • Cavo d’alimentazione : il cavo dell’alimentazione parte dall’alimentatore e arriva alla presa della corrente; è buona cosa accertarsi che quest’ultimo sia collegato bene e soprattutto che sia integro.
  • Pulsante di accensione: il pulsante di accensione consente di trasferire la corrente a tutto il computer, se quest’ultimo non funziona bisogna provvedere con la sostituzione.
  • Gli hard disk ,  interni o esterni che siano, possono crashare anche nel giro di un paio di anni; i sintomi si riscontrano con la non accensione, la produzione di strani rumori meccanici o il mancato riconoscimento del drive da parte del sistema operativo; le pratiche di recupero dati dall’hard disk sono differenti e dipendono da danneggiamento logico  (causato da un errore umano, spesso generato da errata chiusura di programmi o, da un generale sovraccarico del sistema, o un’improvvisa mancanza dell’alimentazione elettrica in fase di scrittura dati/black out) o da danneggiamento fisico dovuto a urti, all’usura o alla corruzione da parte di liquidi o di temperatura.  Quale sia la causa, la sostituzione è necessaria e anche qui un tecnico hardware di professione è consigliabile.
  • La parte elettronica composta da tutti gli elementi del circuito stampato dell’hard disk, possono essere dovuti a sbalzi di corrente, cortocircuiti o scintille elettriche, risolvibili con la riparazione della componente rotta o la sostituzione della scheda.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...