Come evitare i plugins che rallentano il sito

Chi usa WordPress sicuramente conosce le potenzialità di questo fantastico CMS soprattutto grazie alla possibilità di installare i plugins che ci consentono di fare praticamente qualsiasi cosa.

I plugins consentono infatti, con la massima semplicità e con pochi click, di inserire funzioni e moduli che, diversamente, per la loro implementazione, richiederebbero competenze fuori dalla portata dei più.

Sembrerebbe fantastico, e di fatti lo è, ma come la cultura cinese del Tao ci insegna, non c’è bene senza male. Nel nostro caso il male è rappresentato dalla mancanza di autocontrollo da parte dell’utente che tende ad installare troppi plugins convinto che il suo sito possa solo che migliorare. Errato!

WordPress1Un numero spropositato di plugin, e soprattutto la scelta di quelli sbagliati possono segnare l’eccessivo rallentamento o, nei casi più sfortunati, la fine del sito stesso!

In questo post parleremo di come evitare che il nostro amato sito diventi una lumaca affannata e di come evitare i plugins “dannosi” per il nostro sito.

 

Prima Regola : utilizzare solo i plugins necessari

Sembrerebbe scontato ma non lo è: Utilizziamo SOLO i plugin necessari, scegliamoli con cura e assicuriamoci che soddisfino realmente le nostre esigenze

Seconda Regola : disinstalliamo i plugins inutili

Altra regola fondamentale: Eliminiamo ogni plugin che riteniamo non ci serva più o che non  ci soddisfa più.

Terza Regola : evitiamo i doppioni

Capita molto più spesso di quanto possiate immaginare : nel pannello di controllo si trovano più plugins che facciano la stessa cosa.

Scegliamo quello che meglio svolge il compito per cui è stato installato ed eliminiamo i doppioni inutili.

Cosa possiamo fare ancora ?

Se una ( o tutte) le regole ci sono “sfuggite” o se semplicemente non sappiamo da dove iniziare, possiamo individuare quale plugin sta rallentando il nostro sito.

Ma come? Semplice : proprio con dei plugins.

  • Il primo si chiama Debug Queries. Una volta installato nella home di WordPress comparirà una finestra nella quale visualizzeremo tutti i processi attivi, in modo da capire quale sta rallentando il sito;
  • Un altro plugin che possiamo installare si chiama P3. Una volta installato, andiamo nella sezione strumenti e clicchiamo su “P3-Plugin Profiler”. Nella schermata che compare clicchiamo su “Start Scan”

 

Terminata la scansione verranno mostrate delle schermate, dalle quali si capirà chiaramente quale plugin è causa di rallentamento e potrete far diventare il vostro sito performante.

Ora avete le informazioni giuste e gli strumenti per farlo.

 

Condividi il contenuto su...Share on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Pin on Pinterest
Pinterest
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Print this page
Print

Potrebbero interessarti anche...