Memoria piena di uno Smartphone Android : come fare?

È una situazione che probabilmente hai già vissuto. Il telefono vibra in tasca e lo tiri fuori per controllare le notifiche. Lo schermo si illumina ed eccola lì, la notifica di una importante e-mail dal tuo ufficio o da un tuo cliente. Sblocchi immediatamente il telefono per poterne leggere il contenuto. Non appena tocchi l’e-mail, l’applicazione di posta elettronica prova a caricarsi e… non succede nulla!

Mentre aspetti che il tuo smartphone si dia una mossa già stai pensando che è ora di cambiarlo con uno più modero e veloce visto che questo è già quasi inutilizzabile.

Questione di memoria piena ?

Tecnicamente è la RAM del tuo telefono che è nei guai.

A voler essere precisi è proprio lei che provoca un rallentamento nell’apertura della mail o dell’applicazione che ti serve in un determinato momento.

Alcune cose portano al sovraccarico della RAM del telefono : ecco qualche idea per evitare che questo accada troppo di frequente. Per capire bene andiamo con ordine.

Cos’è la RAM?

La RAM (abbreviazione di Random Access Memory) è la memoria a breve termine di qualsiasi dispositivo elettronico. È un archivio che ricorda temporaneamente i dati di tutte le app che hai utilizzato di recente.

Hai sicuramente sentito parlare di RAM in riferimento a computer desktop e portatili ma questo tipo di memoria è utilizzata anche negli smartphone. Il compito principale della RAM è memorizzare nella cache i dati utilizzati di frequente allo scopo di richiamarli velocemente al momento del bisogno aumentando la velocità di elaborazione e, per esempio, di apertura della apps.

È molto più veloce accedere ai dati contenuti nella memoria RAM rispetto a quelli contenuti in qualsiasi altro tipo di archiviazione come un hard disk.

Ora supponiamo che tu abbia aperto una qualsiasi app sul tuo telefono Android e abbia bisogno di accedere ad alcuni dati come un immagine che si trova sull’hard disk. Se questi dati sono utilizzati molto frequentemente, verranno salvati nella memoria RAM in modo che l’app ogni volta possa velocemente recuperarli.

A differenza di un hard disk, la RAM è una memoria volatile, ovvero tutti i suoi dati vengono eliminati automaticamente quando il dispositivo o il sistema viene spento o riavviato. I telefoni Android hanno notevolmente aumentato la dimensione della memoria RAM negli ultimi anni. Anche i telefoni di fascia media hanno 2 o 3 GB di memoria RAM al giorno d’oggi.

Le prestazioni di qualsiasi dispositivo sono direttamente influenzate dall’utilizzo della RAM. Se il tuo telefono è lento e richiede troppo tempo per ogni operazione, devi controllare l’utilizzo della RAM.

E’ necessario svuotare la memoria RAM?

Non è necessario svuotare la memoria RAM poiché il telefono lo fa automaticamente. Il sistema operativo Android è abbastanza intelligente da utilizzare la memoria RAM in modo efficiente e cancella regolarmente i dati inutilizzati dal telefono.

Se il tuo telefono funziona correttamente senza rallentamenti, non devi preoccuparti. D’altra parte, se non funziona bene, ad esempio le app si arrestano in modo anomalo o impiegano troppo tempo per caricarsi, è necessario cancellare manualmente la memoria RAM sul telefono.

Come cancellare manualmente i dati nella memoria RAM su Android.

memoria pienaC’è una funzione integrata nelle impostazioni di Android che ti consente di liberare manualmente la memoria RAM.

I passaggi possono variare a seconda del dispositivo, della lingua che hai impostato e della versione di Android installata.

Se stai utilizzando una versione non troppo recente di Android sullo smartphone allora vai su:

Impostazioni> Memoria.

Qui potrai visualizzare l’utilizzo della memoria del tuo telefono sia quella necessaria al funzionamento del sistema, quella usata dalle app, i contenuti media (foto, filmati ecc.), documenti e altri file.

Fai clic sull’opzione “Dati memorizzati nella cache“. Ti verrà chiesto di confermare l’eliminazione dei dati ivi presenti, fai clic sull’opzione OK. Questo è tutto.

Negli smartphone con le più recenti versioni di Android devi seguire un procedimento leggermente diverso per svuotare i dati nella RAM. Innanzitutto, vai su:

Impostazioni>Dispositivo.

Ora fai clic sul pulsante Memoria in basso.

Qui troverai un’opzione per cancellare i dati memorizzati nella cache: fai semplicemente clic sul pulsante “Pulisci ora” (nota: le diciture riportate potrebbero essere leggermente diverse).

Puoi anche eliminare alcuni dati memorizzati nella cache chiudendo le app di uso recente sul telefono.

Per questo, fai clic sul pulsante App recenti, in genere l’icona a forma di quadratino, nella parte inferiore dello schermo, quindi tocca il pulsante “Chiudi app” o il pulsante con la croce (X).

In alternativa puoi cancellare le app una alla volta scorrendole.

Un modo semplice per cancellare la memoria RAM è riavviare il telefono.

Un utile suggerimento è proprio questo : come già accennato, la RAM è una memoria volatile che viene cancellata automaticamente allo spegnimento del dispositivo.

Fare un riavvio dello smartphone, il classico spengi-e-riaccendi, chiuderà tutte le app e i processi in esecuzione sul telefono.

Come cancellare i dati memorizzati nella cache di una particolare app.

Puoi anche cancellare i dati memorizzati nella cache di una particolare app che hai sul tuo smartphone Android.

Ti consiglio di farlo solo se l’app è lenta o si blocca frequentemente.

Ecco come procedere (anche in questo le diciture potrebbero non essere quelle esatte):

  • Per prima cosa, vai su Impostazioni > App
  • Cerca e apri l’app che ti interessa
  • Clicca sull’opzione Archiviazione nelle informazioni sull’app
  • quindi tocca il pulsante “Svuota cache”.

Dalla stessa schermata puoi anche cancellare tutti i dati dell’app.

Come ridurre l’utilizzo della RAM su Android

Se il tuo telefono ha una memoria RAM non molto ampia, devi controllare come viene utilizzata e cercare di fare del tuo meglio per non tenerla sempre sotto pressione.

In questo modo eviterai che i circuiti dello smartphone siano sempre a temperature di lavoro troppo elevate , condizione che potrebbe portare ad un deterioramento dell’hardware stesso.

Memoria piena? Prima mossa.

Liberate il telefono da file inutili : questa è un’azione da compiere regolarmente e sistematicamente.

Sicuramente vi saranno video spiritosi preso dal web o recapitati con whatsapp, le gif animate, le foto esilaranti, e tante altre cose di questo tipo…

Questi file vanno a sommarsi a quelli che facciamo regolarmente, fra cui i selfie, le foto o i nostri filmati personali, occupando sepre più spazio nello storage dello smartphone. È quindi buona norma fare periodicamente una pulizia del telefono.

E’ buona norma eliminare foto e filmati inutili e spostare quelli che a cui più teniamo su un altro tipo di supporto, ad esempio sul computer di casa. Oppure ancora salvare quei file su di un servizio esterno in cloud  che probabilmente ti verrà offerto direttamente dal produttore del tuo telefonino.

Ci sono poi altri suggerimenti che puoi adottare per ridurre ed ottimizzare l’utilizzo della RAM sul tuo telefono Android:

Disinstalla le applicazioni inutili.

Tutti abbiamo delle apps che alla fine non abbiamo mai usato o lo facciamo molto di rado.

È meglio disinstallare quelle app in quanto potrebbero consumare inutilmente la memoria RAM.

Disabilita le app integrate

Se nel telefono è presente un app integrata che non utilizzi, puoi semplicemente disabilitarla.

In genere, non è consentito disinstallare le app integrate ma è possibile impedirne l’esecuzione in background disattivandole.

Controlla l’utilizzo della RAM

Tieni monitorato le applicazioni che usano la maggior parte della memoria RAM sul tuo device.

Basta andare su Impostazioni> App e quindi passare alla scheda In esecuzione.

Qui troverai un elenco di app in esecuzione in background.

Chiudi le app recenti.

Dopo averle utilizzate su qualsiasi app, dovresti chiuderla dalla pagina App recenti.

Aggiorna il sistema operativo.

Alcuni aggiornamenti di sistema includono anche miglioramenti nell’utilizzo della memoria RAM.

Non usare app per ridurre l’utilizzo della RAM

Sembra un controsenso ma le cosiddette app “task killer” sono quelle che consumano da sole la maggior parte della memoria RAM. Non installarle.

Cerca di seguire questi suggerimenti, non solo il tuo telefono non perderà in velocità ma ne allungherai anche la sua vita evitando di doverlo sostituire troppo spesso.


Leggi anche :

Come liberare RAM su Android pulendo la cache dello smartphone