Recensione Xiaomi Mi 11

Lo Xiaomi Mi 11 è il nuovissimo top di gamma del colosso cinese, che lo ha lanciato sul mercato orientale il 28 Dicembre 2020, giorno della presentazione ufficiale.

Purtroppo per il momento è disponibile sono in Cina e non sappiamo realmente quando arriverà sul mercato europeo, e di conseguenza in Italia.

Secondo alcuni rumors potrebbe sbarcare in Europa verso la fine del primo trimestre del 2021.

Si tratta di un top di gamma coi controfiocchi.

Primo smartphone al mondo ad essere equipaggiato con processore Qualcomm Snapdragon 888. Il processo produttivo a ben 5 nanometri permetterà di spingere al massimo questo smartphone e garantire prestazioni ai massimi livelli possibili.

Perfetto per tutto e in tutto, dal gaming alla multimedialità, questo smartphone non teme alcun tipo di uso. Azzardiamo che nel complesso sia il telefono più potente attualmente in circolazione.

Di seguito le caratteristiche tecniche del nuovo Xiaomi Mi 11.

Xiaomi Mi 11: le caratteristiche tecniche

Partiamo subito dal suo design elegante e moderno, con angoli arrotondati e notch forato che lo rendono un piacere per la vista. E’ leggerissimo e super-slim.

Come già anticipato, sotto la dura scocca del nuovo top di gamma di Xiaomi batte un potentissimo Qualcomm Snapdragon 888, assolutamente il meglio del meglio. Questo processore garantisce il 35% in più in termini di prestazioni rispetto al precedente Snapdragon, ed anche un consumo molto più ridotto.

A seconda della versione, il processore sarà affiancato da 8/12 GB di RAM, e 125/256 GB di memoria interna (di tipo UFS 3.1).

Il display è invece un AMOLED con quadrupla curvatura e risoluzione Quad HD+ e compatibilità con HDR10+. La frequenza di aggiornamento è di ben 120 Hz, insomma è una bomba!

Precisissimo nei colori e luminoso come nessun altro (arriva fino a 1771 nits), il display è anche più ampio rispetto a quello dei modelli precedenti, infatti è da ben 6,81 pollici.

Ottimo anche dal punto di vista della connettività, il 5G c’è, Bluetooh 5.1 presente, e Wi-Fi 6 che non poteva mancare. Oltre ovviamente alla porta micro-usb, la porta a infrarossi ed anche il sensore NFC. Con quest’ultimo però non sarà possibile effettuare pagamenti GPay, come imposto dal ban degli USA ai prodotti cinesi.

Molto interessante il sensore di impronte digitali posto sotto al display, che oltre alle classiche funzionalità offre anche il monitoraggio della frequenza cardiaca.

La batteria è da 4600 mAh ed è compatibile con ricarica rapida (a 55 W), wireless (a 50 W) e addirittura anche inversa (fino a 10 W).

Comparto multimediale

Come per il processore e la connettività, anche il comparto multimediale è eccezionale.

Nella parte posteriore è presente una tripla fotocamera, mentre nella parte anteriore troverete una selfie-camera davvero di altissima qualità.

Le fotocamere dello smartphone sono:

  • principale – da 108 megapixel (con apertura focale f/1.85);
  • grandangolare – da 13 megapixel (con apertura focale f/2.4);
  • macro – da 5 megapixel (con apertura focale f/2.4);
  • frontale – da 20 megapixel (con apertura focale f/2.4).

Prezzo

Questo top di gamma viene venduto in diverse varianti, per la precisione sono ben tre le versioni che troverete in commercio. Tutte differiscono esclusivamente per quantità di RAM e storage interno.

Le versioni ed i relativi prezzi sono:

  • Mi 11 8/128 – 3999 CNY (508,33 €);
  • Mi 11 8/256 – 4299 CNY (546,46 €);

Mi 11 12/256 – 4699 CNY (597,31 €).


Leggi anche :

Smartphone Xiaomi : ecco la gamma aggiornata dei modelli